Lavoro, èboom, ma la metà  èin nero

Complice l’estate cresce l’offerta di lavoro stagionale:  bar, ristoranti, stabilimenti balneari, hotel e villaggi vacanze sono pieni di turisti e arrivano nuove opportunità  di lavoro un po’ per tutti. Ma sei cresciuta l’offerta di lavoro stagionale, con un incremento pari al 10%  in pi๠rispetto allo scorso anno confermando una buona tendenza della stagione ancora in corso, èanche vero che i dati non sono troppo rassicuranti visto che la oltre la metà  dei lavoratori, quasi il 60% èstato impiegato senza contratto o con rapporti irregolari.

E in pratica èboom di lavoro nero come conferma un’indagine condotta dall’Adnkronos sui dati raccolti di  sindacati e associazioni di categoria nelle principali località  turistiche italiane. 

Accertamento induttivo per le assunzioni illegali

Ormai lo scopo del governo Renzi èchiaro ed èquello di stabilizzare i contratti riducendoli ad un contratto unico a tempo indeterminato e tutele crescenti legate all’anzianità  di servizio. A questo obiettivo si aggiunge quello della lotta alle assunzioni irregolari, per le quali scatta l’accertamento induttivo. Ecco di cosa si tratta. 

Foto | Johannes Eisele/AFP/Getty Images

Sanzioni lavoro nero

sud italia

La nuova revisione della riforma Fornero sul lavoro ha previsto una serie di nuove sanzioni nei confronti dei datori di lavoro che assumono irregolarmente. Il requisito fondamentale per procedere alla sanzione èrappresentato dall’assenza di comunicazione preventiva di assunzione al Centro per l’impiego da parte dell’azienda stessa.