modello 730, detrazione

Spese odontoiatriche, come portarle in detrazione

àˆ tempo di modello 730/2018 e di Redditi: anche quest’anno èpossibile poter èpossibile detrarre anche le spese per gli interventi odontoiatrici che siano state sostenute nel corso dell’anno 2017.

modello 730, detrazione

Per poterle portare in detrazione, le spese dovranno essere indicate compilando il Quadro E, nello specifico il rigo E1: potranno essere detratte le spese dentistiche per i trattamenti per poter migliorare lo stato dei denti, le spese per terapie specialistiche, per gli esami di laboratorio, ma anche per i controlli sulla salute della persona.

evasione, concorso, rottamazione, agenzia delle entrate, spesometro 2017

Dichiarazione dei redditi, al via la precompilata

àˆ scattata da ieri, lunedଠ16 aprile, la possibilità  per i contribuenti di poter consultare online il 730/2018 oppure il modello Redditi: rimaste invariate le modalità  di accesso  al sito dell’Agenzia delle Entrate cui si puಠaccedere attraverso le proprie credenziali, il PIN dispositivo INPS, CNS, credenziali SPID o NoiPA.

rottamazione, agenzia delle entrate, spesometro 2017

Una volta visionato, èbene sapere che il 730 non si puಠaccettare o modificare prima della data del 2 maggio mente il Modello Redditi non puಠessere modificato prima del 10 maggio. Il 730 precompilato dovrà  essere presentato entro il 23 giugno, e il Modello Redditi dovrà  essere presentato entro il 31 ottobre.

studi di settore

Studi di settore, notai e farmacisti i pi๠ricchi, commercianti i pi๠poveri

Tempi duri per i commercianti. Secondo gli studi di settore, sono loro i lavoratori autonomi con il reddito pi๠basso (che ammonta a 22.510 euro) come confermano i dati del 2016 diffusi dal Dipartimento delle finanze relativi al periodo d’imposta 2015. Insomma, il lavoro autonomo e d’impresa si conferma essere fra quello con i redditi molto bassi. 

studi di settore

All’opposto restano gli studi notarili, con un reddito medio di 244.000 mila euro, e le farmacie, con 116 mila euro, ma anche una buona fetta di professionisti che includono commercialisti (60mila euro), avvocati (con 49mila euro), consulenti finanziari.

 

Foto | Georges Gobet/AFP/Getty Images

Contributo di solidarietà  pensioni e redditi alti legge di stabilità  2014

"Georges Gobet/AFP/Getty Images"
“Georges Gobet/AFP/Getty Images”

Dalla legge di stabilità  emerge un provvedimento fortemente voluto da diverse forze politiche, ma che non era mai stato approvato. Leggendo il testo ufficiale si scopre l’introduzione di un doppio contributo di solidarietà  che sarà  applicato sia sulle pensioni, sia sui redditi alti. Un cammino tortuoso quello di questo provvedimento dopo che era stato dichiarato il contributo di solidarietà  illegittimo secondo la Consulta.