Soggetti con obbligo presentazione modello Unico 2013

di Fabrizio Martini Commenta

Le scadenze dichiarazioni dei redditi si stanno avvicinando ed è necessario fare chiarezza sui soggetti che sono tenuti a presentare il modello Unico 2013 e sui soggetti che ne sono esonerati secondo la legge.

Le scadenze dichiarazioni dei redditi si stanno avvicinando ed è necessario fare chiarezza sui soggetti che sono tenuti a presentare il modello Unico 2013 e sui soggetti che ne sono esonerati secondo la legge. Ci riferiamo in particolare a tutte le persone fisiche, che dovranno procedere alla dichiarazione del loro reddito per l’anno corrente.

La legge richiede la presentazione del modello Unico 2013 a:

  • tutti i lavoratori dipendenti che hanno cambiato datore di lavoro e che hanno lavorato per più datori di lavori nel corso dell’anno, ovvero possiedono più certificazioni di lavoro dipendente o assimilati; tali soggetti saranno tenuti alla presentazione dell’Unico 2013 nel caso in cui l’imposta calcolata sul reddito complessivo superi di 10,33 euro il totale delle ritenute che hanno subito
  • tutti i lavoratori dipendenti che hanno percepito durante l’anno 2013 una indennità che andava ad integrare il loro salario, ovvero tutti coloro per cui l’Inps o altri enti hanno versato dei sussidi; tali persone sono tenute alla presentazione del modello Unico 2013 se non sono state effettuate le dovute ritenute oppure nel caso in cui non possiedano i requisiti per rientrare nelle categorie di esonero dalla presentazione
  • tutti lavoratori dipendenti a cui sono state riconosciute delle deduzioni dal reddito oppure delle detrazioni di imposta; questo vale anche in caso di possesso di un solo CUD 2013 o CUD 2012
  • tutti i lavoratori dipendenti che hanno percepito retribuzioni oppure redditi da soggetti privati che per legge non sono obbligati ad effettuare ritenute d’acconto; rientrano, ad esempio, nei casi appena citati tutti i collaboratori familiari, oppure gli addetti alla casa o gli autisti
  • tutti i lavoratori dipendenti per cui non è stato trattenuto il contributo di solidarietà da parte del sostituto d’imposta, secondo quanto previsto dall’articolo 2 comma 2 del decreto legge n. 138 del 2011
  • contribuenti che hanno ottenuto redditi sui quali si applica in maniera separata l’imposta
  • tutti lavoratori dipendenti oppure i percettori di redditi ad essi assimilati ai quali non sono state effettuate delle trattenute relative alle addizionali comunali e regionali all’IRPEF
  • tutti i contribuenti che hanno generato delle plusvalenze e redditi di capitale che devono essere assoggettati ad imposta sostitutiva

I soggetti esonerati dalla presentazione del modello Unico 2013 sono invece:

  • contribuente che possiede solo redditi derivanti da abitazione principale
  • contribuente che possiede solo redditi derivanti lavoro dipendente o pensione
  • contribuente che possiede solo redditi derivanti da rapporti di collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>