artigiani, crisi, C.ia, Abruzzo, tirocini

Cgia, 158.000 piccole imprese chiuse in otto anni

Artigiani e piccoli commercianti continuano a restare in ginocchio: nel corso degli ultimi 8 anni sono stati perse quasi 158.000 imprese attive tra botteghe e piccoli negozi di vicinato. Questi i dati riportati dalla Cgia che specifica come di queste, oltre 145.000 operavano nell’artigianato, poco pi๠di12.000 nel piccolo commercio: la chiusura ha causato la perdita di lavoro per 400.000 addetti.

artigiani, crisi, C.ia

E i dati degli ultimi 12 mesi non sono affatto confortanti visto che il numero delle imprese attive nell’artigianato e nel commercio al dettaglio èsceso ulteriormente di 25.604 unità  (-1,2 per cento).

Ecco le misure del pacchetto sviluppo per la ripresa

Mancano solo pochi giorni al varo della legge di Stabilità . Ma anche se la situazione ènegativa e i dati economici sono peggiori del previsto, in particolare quelli del PIL, il prodotto interno lordo, il governo non si fa intimidire, perchè già  pronto un pacchetto di misure e di interventi per rispondere e resistere al nuovo colpo di coda della crisi. Arriva nero su bianco il pacchetto sviluppo per stimolare la crescita e la ripresa. 

Nelle imprese dell’edilizia continuano i licenziamenti

Le imprese del settore dell’edilizia non sono ancora uscite dalla pesante crisi che le ha coinvolte nell’ultimo periodo. In modo particolare ha pesato il ritardo che si ègenerato nei pagamenti della pubblica amministrazione, ma anche la lentezza delle procedure burocratiche e la mancanza di fondi. Il risultato èstato accusato da circa l’81 per cento delle imprese del settore. Per questo motivo circa una metà  del totale ha ridotti gli investimenti, mentre un terzo di queste ha proseguito nei licenziamenti. 

impresa familiare, rischi impresa

Torna a calare la fiducia delle imprese a settembre 2014

La ripresa deve o dovrebbe ripartire anche dalla fiducia delle imprese. La fiducia da parte di queste ultime èinfatti essenziale per rimettere in moto i meccanismi della crescita economica. Ma nonostante in Europa e in Italia si facciano grandi sforzi per riparare ai danni della crisi, la fiducia delle imprese continua a scendere. Anche nel mese di settembre 2014, infatti, in Italia si èavuto un nuovo calo.