rapporto tecnè, crisi

Rapporto Tecnè2016, disuguaglianza sociale e sfiducia nel Paese

Migliora la soddisfazione personale, diminuisce la fiducia nella situazione economica del Paese e crolla la speranza che possa crescere l’occupazione.

rapporto tecnà¨, crisi

Questo èil quadro, poco roseo, che emerge dal Rapporto Tecnè2016 realizzato dalla Fondazione Di Vittorio (Istituto per la ricerca Cgil) che indaga sulla qualità  dello sviluppo descrivendo la situazione dell’Italia.

assegno di ricollocazione, istat, impasto, sussidi, assegno di ricollocamento, naspi

La CIG conta quasi un miliardo di ore nel 2014

Anche il 2014 si èdimostrato un anno critico per il lavoro che non ha portato a miglioramenti significativi sul fronte dell’occupazione. Arrivano anzi gli ultimi dati elaborati dalla Cgil sulla realtà  della disoccupazione e della cassa integrazione guadagni, la CIG, ammortizzatore sociale oggi molto utilizzato, per la quale nel 2014 sono state utilizzate oltre 715 milioni di ore. 

Sindacati – In arrivo un autunno di scioperi e manifestazioni per il lavoro

Per l’Italia si prospetta un autunno denso di iniziative sindacali. Lo prospettano infatti i sindacati, che dopo le ultime decisioni del governo hanno promesso mobilitazioni in molti settori. Pi๠di recente, inoltre, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha annunciato che nel mese di ottobre ci sarà  una manifestazione nazionale per far conoscere le condizioni del lavoro in Italia. 

La CGIL ricorre alla Commissione Europea contro la Riforma del lavoro

sindacato

Solo da alcuni mesi èstata presentata la nuova Riforma del Lavoro, quella presentata dal Ministro Giuliano Poletti, che va a modificare alcuni punti già  discussi all’interno della precedente riforma, voluta dalla Fornero, tutt’ora in vigore sotto molti aspetti. Ma all’interno della legge 78 èstato inserito anche un punto che non ha affatto incontrato l’approvazione delle organizzazioni sindacali e della CGIL in particolare, che ha presentato una denuncia alla Commissione Europea. 

lavoro, disoccupati, imprese

Livello occupazionale pre-crisi nel 2076

lavoro

Il nuovo studio effettuato dalla CGIL lancia dati allarmanti sulla difficile situazione economica ed occupazionale italiana. L’ufficio economico della CGIL ha infatti stimato che i livelli occupazionali raggiunti dall’Italia nel 2007, anno precedente alla prima delle due crisi che hanno colpito il Vecchio Continente, verranno raggiunti solamente fra 63 anni, ovvero nel 2076. Dati che seguono l’allarmante notizia sulla diminuzione delle assunzioni nel secondo trimestre 2013.