torno subito gusto bando

Torno Subito GUSTO 2017, domande entro il 13 dicembre

C’ tempo fino al prossimo mercoledଠ13 dicembre per poter partecipare al bando Torno Subito indetto dalla Regione Lazio e interamente dedicato al mondo del gusto e dell’enogastronomia.

torno subito gusto bando

Torno Subito offre ai giovani una possibilità  concreta di poter migliorare i propri percorsi di apprendimento e studio attraverso significative esperienze di studio e di lavoro fuori dal Lazio, per l’Italia o per l’estero: sono 60 i posti disponibili per potersi formare sul territorio nazionale e internazionale.

La Regione ha stanziato per l’iniziativa un milione di euro. 

Foto | STR/AFP/Getty Images

Lavori con stage obbligatorio e non

partita iva

Le ultime riforme del lavoro, compressa quella nata per stimolare l’occupazione giovanile, fortemente richiesta dal Paese e fortemente voluta dal Governo Letta, che ne ha fatto uno dei suoi primi cavalli di battaglia, si sono occupate di combattere la piaga del lavoro sottopagato, delle false partite Iva e degli stage e tirocini non pagati.

Formazione per i cassintegrati: gli aspetti contributivi

Come accennato nell’articolo precedente dedicato alla formazione per i cassintegrati, il principale ostacolo al funzionamento dei corsi di formazione riservati ai lavoratori cassintegrati introdotti col D.L. 78/2009 era costituito dall’assenza di chiare indicazioni da parte degli istituti di previdenza e assistenza sociale su come considerare tali corsi, con le relative conseguenze in termini di adempimenti e contributi.

Formazione per i cassintegrati

Con gli ultimi chiarimenti forniti da apposite circolari emanate da INPS e INAIL, sono stati posti gli ultimi tasselli sulle attività  di formazione per i lavoratori ammessi alla cassa integrazione salari.
La disposizione era stata emanata, nel quadro delle normative anticrisi, nell’estate del 2009.

In quell’occasione si stabilଠla possibilità  riconosciuta ai cassintegrati di frequentare appositi corsi di formazione, organizzati dal datore di lavoro, da svolgersi nei periodi di sospensione dall’attività  lavorativa; per coloro per i quali l’attività  èstata ridimensionata divenendo, di fatto, un part-time, la formazione puಠessere erogata nelle ore rimanenti.