badante, colf, collaboratore domestico

Versamento dei contributi Inps e Cassacolf, come effettuare il pagamento 

 

C’ tempo fino al prossimo 10 luglio per poter effettuare il versamento dei contributi Inps e Cassacolf del trimestre aprile-giugno 2019 come ricorda Assindatcolf, Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico. Sono tenuti al versamenti in questione tutte le famiglie che hanno alle proprie dipendenze colf, badanti e baby sitter: i dipendenti dovranno rivedere dal datore di lavoro, l’attestazione delle somme percepite durante l’anno. 

badante, colf, collaboratore domestico

L’INPS ricorda che il versamento dei contributi previdenziali deve essere effettuato trimestralmente e che l’importo ècalcolato sulla base sia delle ore retribuite nel trimestre, sia della retribuzione oraria effettiva.

assicurazione , colf aire, libretto famiglia

Versamento dei contributi Inps e Cassacolf, scadenza al 10 luglio 

Si avvicina la scadenza del 10 luglio per il versamento o dei contributi Inps e Cassacolf relativi al trimestre aprile-giugno 2019: lo comunica Assindatcolf, Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico ricordando che si tratta di un versamento dovuto alle famiglie che hanno alle proprie dipendenze colf, badanti e baby sitter. 

assicurazione , colf aire, libretto famiglia

Assindatcolf ricordo a tutti i datori di lavoro domestico che èun obbligo contrattuale rilasciare “ai propri dipendenti, colf, badanti e baby sitter l’attestazione delle somme percepite durante l’anno, un documento che potrà  servire ai lavoratori per presentare la propria dichiarazione dei redditi quando titolari di un reddito superiore agli 8 mila euro annui”. 

colf, contributi INPS,

Contributi INPS collaboratori domestici, la scadenza al 10 ottobre

àˆ fissata per la giornata del 10 ottobre la scadenza per il versamento dei contributi INPS per collaboratori domestici, badanti e baby sitter. 

colf, contributi INPS,

Entro la giornata del 10 ottobre dovranno essere versati i contributi INPS relativi al trimestre luglio – settembre: i contribuenti dovranno versare le stesse quote contributive di luglio anche se sarà  necessario prestare attenzione alle ferie (che cadono a luglio e agosto e devono essere correttamente conteggiate). 

Domanda contributi figurativi congedo di maternità 

inps_

I contributi figurativi rappresentano dei periodi di contribuzione che vengono accreditati quando il lavoratore non ha alcun impiego. La loro caratteristica principale èquella di non avere alcun onere a carico del lavoratore. Tali contributi si applicano nei periodi di mancanza di lavoro e anche nel caso in cui il soggetto non ha percepito indennità  che èsolitamente a carico dell’Inps.

Pagamento debiti contributivi Inps

inps_

L’istituto nazionale per la previdenza sociale ha fatto chiarezza, mediante l’emissione di una circolare, del tema inerente il pagamento a rate dei debiti contributivi. L’Inps ha provveduto ad emettere la circolare n. 108 del 2013  con la quale ha chiarito la procedura per effettuare la domanda di rateizzazione e ha specificato i termini dell’intero processo.