Home » Versamento dei contributi Inps e Cassacolf, scadenza al 10 luglio 

Versamento dei contributi Inps e Cassacolf, scadenza al 10 luglio 

Spread the love

Si avvicina la scadenza del 10 luglio per il versamento o dei contributi Inps e Cassacolf relativi al trimestre aprile-giugno 2019: lo comunica Assindatcolf, Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico ricordando che si tratta di un versamento dovuto alle famiglie che hanno alle proprie dipendenze colf, badanti e baby sitter. 

assicurazione , colf aire, libretto famiglia

Assindatcolf ricordo a tutti i datori di lavoro domestico che èun obbligo contrattuale rilasciare “ai propri dipendenti, colf, badanti e baby sitter l’attestazione delle somme percepite durante l’anno, un documento che potrà  servire ai lavoratori per presentare la propria dichiarazione dei redditi quando titolari di un reddito superiore agli 8 mila euro annui”. 

Attenzione anche a conservare sempre una copia del pagamento che potrà  servire in sede di dichiarazione dei redditi: chi ha alle proprie dipendenze un collaboratore domestico ha infatti la possibilità  di poter portare n deduzione i contributi versati all’Inps per le attività  di colf, badanti e baby sitter, ma solo per un massimo di 1549,37 euro relativamente alla quota a carico del datore. 

Previste anche le detrazioni, ma non per tutti: solo chi si affida alle cure di una badante, ma ha un reddito che non supera i 40 mila euro annui avrà  la possibilità  di poter parzialmente usufruire della detrazione e per un massimo di 399 euro, del costo sostenuto per il pagamento dello stipendio. Chi assume colf, badanti, baby sitter e altri lavoratori domestici ha l’obbligo di versare i contributi previdenziali all’INPS tramite pagamento trimestrale e con importo calcolato sulla base delle ore retribuite nel trimestre e della retribuzione oraria effettiva.

COLF, BADANTI E BABY SITTER, AUMENTANO GLI STIPENDI 

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK