Contributi INPS collaboratori domestici, la scadenza al 10 ottobre

di Fabiana Commenta

È fissata per la giornata del 10 ottobre la scadenza per il versamento dei contributi INPS per collaboratori domestici, badanti e baby sitter. 

colf, contributi INPS,

Entro la giornata del 10 ottobre dovranno essere versati i contributi INPS relativi al trimestre luglio – settembre: i contribuenti dovranno versare le stesse quote contributive di luglio anche se sarà necessario prestare attenzione alle ferie (che cadono a luglio e agosto e devono essere correttamente conteggiate). 

Per legge, durante le ferie, la colf ha diritto a una retribuzione pari a 1/26 della paga di fatto mensile, per ogni giornata (per calcolare l’importo è necessario dividere base le ore lavorative del mese precedente e dividerle per 26): il contribuente – datore di lavoro pertanto dovrà versare la normale contribuzione previdenziale alla fine dei tre mesi ed entro il 10 ottobre vanno pagati anche i contributi relativi al periodo delle ferie. 

Ma come vanno versati i contributi? 

I contributi INPS possono essere versare in 5 diverse modalità, dal pagamento online al bollettino in base alle proprie esigenze. 

È possibile pagare: 

1) direttamente online sul sito Internet (www.inps.it) nella sezione apposita Servizi on line; 

2) tramite il circuito “Reti Amiche”, uffici postali e i tabaccai che espongono il logo “Servizi INPS”;

3) tramite tutti gli sportelli bancari di Unicredit; 

4) tramite il numero verde gratuito 803.164 effettuando il pagamento tramite l’uso della carta di credito;

5) tramite il bollettino Mav, in questo caso si tratta di un pagamento mediante avviso;

Se i contributi versati per le colf non superano i 1.549,37 euro l’anno sarà anche possibile poterli dedurre ai fini Irpef al momento della dichiarazione dei redditi.

 

CONTRIBUTI COLF E BADANTI, LE SANZION PER I MANCATI PAGAMENTI 

photo credits |thinkstock

 

Rispondi