Rottamazione delle cartelle, entro il 31 luglio il pagamento

di Emma Commenta

Se entro aprile avete aderito alla rottamazione delle cartelle e degli avvisi della ex Equitalia, allora ricordate che entro il 31 luglio va effettuato il pagamento della rata, o della rata unica o della prima rata del piano approvato.

agenzia-delle-entrate, dichiarazione precompilata

Pagare regolarmente entro il 31 luglio è importantissimo perché chi salta il pagamento perde automaticamente anche tutti i benefici della definizione agevolata. E proprio in questi giorni la nuova potente Agenzia delle Entrate-Riscossione che dal 1 luglio ha sostituito Equitalia, sta fornendo assistenza ai contribuenti attraverso diversi canali. 

Innanzitutto è possibile poter recuperare i conteggi che erano stati recapitati al richiedente: si possono richiedere direttamente dal sito internet www.agenziaentrateriscossione.gov.it (visibili pubblicamente) e senza pin e password. Copia della comunicazione era comunque già disponibile in area riservata a partire dallo scorso 16 giugno. 

Chi ha richiesto la rottamazione di diverse cartelle e ora non si trova nella condizione di rottamarle tutte, è possibile rottamare una parte di cartelle/avvisi compresi nella comunicazione ricevuta. È necessario in questo caso aderire con ContiTu, il servizio accessibile dal sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it che consente al richiedente di poter richiedere e stampare i bollettini Rav relativi alle cartelle/avvisi che si vogliono pagare. Per i restanti debiti la definizione agevolata non produrrà ulteriori effetti e l’Agente della riscossione riprenderà quando dovuto le azioni di recupero.

EQUITALIA, ARRIVA IL PIANO DI RIMBORSO

Entro il 31 luglio può essere pagata la prima di cinque rate concordate o l’unica rata attraverso diversi canali, gli sportelli bancari, internet banking, la domiciliazione bancaria, gli sportelli bancomat, uffici postali, tabaccai convenzionati, punti vendita Sisal e Lottomatica, il sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it attraverso Equiclick, gli sportelli dell’agenzia delle Entrate-Riscossione.

photo credits | thikstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>