bonus verde, bonus, valvole termostati che, bonus mobili, casa, fisco, bonus prima casa Condizioni per l'esclusione dal bonus sulle assunzioni agevolate

Bonus mobili 2018, arriva la proroga?

Sembrava ormai certo che il Bonus Mobili scadesse alla fine del 2017 visto che non ce n’era traccia nella bozza della Legge di Bilancio 2018: invece le cose sono cambiate e che i tecnici del MEF ci abbiano ripensato. Stando alle indiscrezioni del Sole24 Ore, la nuova bozza della Legge di Bilancio 2018 presenterebbe anche la proroga per tutto il 2018 del bonus mobili destinato a chi acquisti mobili o grandi elettrodomestici in seguito a lavori di ristrutturazione.

bonus, valvole termostati che, bonus mobili, casa, fisco, bonus prima casa Condizioni per l'esclusione dal bonus sulle assunzioni agevolate

Un’ottima notizia che confermerebbe le stesse modalità  del bonus cosଠcome èattualmente in vigore: il bonus prevede la detrazione del 50% Irpef per chi acquista mobili o grandi elettrodomestici dopo aver effettuato una ristrutturazione immobiliare. 

ristrutturazione, bonus, elettrodomestici, detrazione Irpef

Mobili ed elettrodomestici, come avere la detrazione Irpef

Lanciato nel 2016, èancora in corso di validità  l’agevolazione per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici che saranno effettuate entro il 2017 con la possibilità  di poter avere detrazioni. 

In particolare, la detrazione Irpef del 50% èprevista per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione come ricorda l’Agenzia delle Entrate.

ristrutturazione, bonus, elettrodomestici, detrazione Irpef

La detrazione va effettuata indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o ‘Redditi persone fisiche’), ma per usufruirne ènecessario effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o credito, ma non èpossibile pagare con assegni o contanti e la data che fa fede èindicata nel giorno di utilizzo della carta da parte del titolare indicata nella ricevuta di transazione. àˆ indispensabile trattenere la ricevuta del bonifico, la ricevuta di avvenuta transazione; la documentazione di addebito sul conto corrente; le fatture di acquisto con la natura, la qualità  e la quantità  dei beni e servizi acquistati per poter usufruire della detrazione.

Detrazione Irpef

Irap-e-Irpef

E’ stata approvata la proroga della detrazione per ristrutturazione 50 per cento e alla detrazione del 55 fino al 31 dicembre 2013. Si pensa inoltre ad un aumento dal 55 al 65 per cento sia per i condomini sia per i cittadini privati: per i primi avrà  durata di 1 anno , mentre per i secondi di 6 mesi.

Detrazione interessi passivi del mutuo prima casa

I tassi di interesse dei mutui si possono definire ai minimi storici nonostante la situazione si sta lentamente modificando andando a pesare sulle famiglie e sulle imprese che hanno sottoscritto un tasso variabile.

La differenza tra tasso fisso e tasso variabile ègià  stata ampiamente descritta e come sappiamo, la maggior parte dei contraenti hanno preferito quello variabile proprio per godere di uno sconto percentuale maggiore.

Incentivi 2010 per il comparto sicurezza, difesa e soccorso

Nel 2009, per la prima volta, èstato introdotto dal legislatore, attraverso la manovra di incentivi fiscali 2010, uno speciale incentivo per i lavoratori pubblici del cosiddetto “comparto sicurezza, difesa e soccorso”: gli appartenenti alle forze armate e di polizia e ai vigili del fuoco.

L’incentivo èconsistito in una detrazione dall’IRPEF, che andava a cumularsi con tutte le altre e numerose fonti ordinarie di deduzione e detrazione previste dal nostro ordinamento tributario.