IRPEF, IRES e IRAP, la scadenza al 2 luglio

di Emma Commenta

Era originariamente fissata al 30 giugno la scadenza per il versamento di IRPEF, IRES e IRAP, ma visto che la scadenza cade di sabato, la nuova scadenza per il 2018 slitta a lunedì 2 luglio. 

Nel corso della giornata sarà necessario effettuare il saldo 2017 e l’acconto 2018 delle tasse regolarizzando le imposte sui redditi di persone fisiche e imprese, in una data diversa rispetto al “classico” tax day del 16 giugno, eliminato con il dl 193/2016.

Il 2 luglio vanno pertanto versati il saldo 2017 e il primo acconto 2018 e il secondo o unico acconto 2018 dovrà essere versato entro il 30 novembre

L’acconto delle imposte sui redditi 2018 deve essere verso in una scadenza unica o in due rate diverse, ma rispettando alcune scadenze particolari.

fino a 51,65 euro l’acconto non dovuto;

tra 51,65 e 257,52 euro l’acconto deve essere pagato in un’unica soluzione entro il 30 novembre 2018;

oltre 257,52 euro è previsto il versamento in due rate, il 40% entro il 2 luglio 2018, il 60% entro il 30 novembre 2018.

Si può anche rateizzare il pagamento, fino a un massimo totale di sei rate complessive che dovranno essere necessariamente versate entro e non oltre il mese di novembre 2018.

Non rispettare la scadenza con i versamenti effettuati entro il 2 luglio, ma versando quando dovuto entro il successivo 30 luglio 2018 andrà a sostenere una maggiorazione pari allo 0,40%. Le date e i versamenti fanno riferimento a chi presenta il modello Redditi, chi presenta la dichiarazione dei reddito con il 730, chi riceve o paga il conguaglio direttamente in busta paga di luglio o nel cedolino della pensione di agosto e di settembre.

 

TASSE, LA STANGATA DI GIUGNO 

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>