Ocse taglia le stime sul PIL italiano

La nostra economia èin una fase di ripresa ma la lentezza èimbarazzante e rischia di mettere a repentaglio tutto il sistema paese. La colpa èdegli investimenti deboli, del commercio debole ma anche dei salari e del lavoro inadeguati agli italiani. 

Finanziamenti PMI Lombardia per 600 milioni di euro

Le piccole e medie imprese italiane sono il motore dell’economia del Paese

Nell’ultimo rapporto stilato dall’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico con sede a Parigi, si sono anche una serie di rilevazioni sullo stato delle piccole e medie imprese italiane, le PMI del nostro Paese, di cui èstato tracciato un rapido quadro. La crisi economica degli anni passati ha inciso profondamente sul loro tessuto portando alla chiusura 63 mila imprese di questo tipo tra il 2008 e il 2010.

La disoccupazione sale al 7,4 per cento nell’Eurozona a luglio 2014

Il mese di luglio 2014 non ha portato buone novità  sul fronte dell’occupazione in tutta l’Eurozona. Il livello di disoccupazione dell’area OCSE nel mese èinfatti salito al 7,4 per cento, guadagnando uno 0,1 per cento sul mese di giugno 2014. Lo rivela in una indagine dell’OCSE, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico con sede a Parigi. I disoccupati europei, quindi raggiungevano allora i  44,8 milioni di persone.