Rottamazione liti fiscali, i codici tributo da utilizzare

di Fabiana Commenta

Sono sette e sono i codici tributo indicati dall’Agenzia delle Entrate da utilizzare per la rottamazione delle liti fiscali prevista dalla Pace Fiscale entrata in vigore qualche settimana fa. 

 

In sostanza la rotazione prevede il pagamento tramite modello F24 delle somme dovute per la chiusura agevolata delle liti tributarie pendenti. Il modello di domanda da presentare va presentato, come telematicamente entro e non oltre il termine del 31 maggio 2019. 

L’Agenzia ricorda che non è possibile per questo tipo di adempimento ricorrere all’istituto della compensazione: per regolarizzare la propria posizione pertanto è necessario utilizzare il modello F24 per il versamento delle somme dovute in seguito all’adesione alla rottamazione delle liti tributarie pendenti. 

Ecco i sette codici tributo previsti. 

PF30 – IVA e relativi interessi – Definizione controversie tributarie – art. 6 DL n. 119/2018 

PF31 – Altri tributi erariali e relativi interessi –- Definizione controversie tributarie – art. 6 DL n. 119/2018

PF32 – Sanzioni relative ai tributi erariali – Definizione controversie tributarie – art. 6 DL n. 119/2018

PF33 – IRAP e addizionale regionale all’ IRPEF e relativi interessi – Definizione controversie tributarie – art. 6 DL n. 119/2018. Accanto deve essere inserito il CODICE REGIONE (tabella T0 – codici delle Regioni e delle Province autonome

PF34 – Sanzioni relative all’IRAP e all’addizionale regionale all’IRPEF – Definizione controversie tributarie – art. 6 DL n. 119/2018. Accanto deve essere inserito il CODICE REGIONE (tabella T0 – codici delle Regioni e delle Province autonome

PF35 – Addizionale comunale all’IRPEF e relativi interessi – Definizione controversie tributarie – art. 6 DL n. 119/2018.  Accanto deve essere inserito il CODICE CATASTALE DEL COMUNE (tabella T4 – codici catastali dei Comuni)

PF36 – Sanzioni relative all’addizionale comunale all’IRPEF – Definizione controversie tributarie – art. 6 DL n. 119/2018. Accanto deve essere inserito il CODICE CATASTALE DEL COMUNE (tabella T4 – codici catastali dei Comuni).

ROTTAMAZIONE TER, AUMENTA IL NUMERO DELLE RATE

photo credits| think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>