Rottamazione cartelle ex Equitalia, arriva la proroga

di Emma Commenta

Sembra ormai ufficiale che la rottamazione delle cartelle dell’ex Equitalia diventata ormai Agenzia delle Entrate Riscossione dallo scorso 1 luglio, sarà oggetto di proroga. Lo conferma il Sole 24 Ore spiegando che la proroga potrebbe essere contenuta già nella prossima Legge di Bilancio 2018 agevolando ancora una volta chi ha precedentemente evaso le tasse.

euro, equitalia, rottamazione

La proroga verrebbe confermata fondamentalmente per venire incontro a due diverse necessità.

Da una parte la proroga della rottamazione consente al Governo di reperire nuove risorse finanziarie che consentano di affrontare la prossima manovra cercando di evitare l’aumento dell’IVA. 

L’altro motivo è di consentire ad altri 400.000 cittadini che sono rimasti fuori dalla rottamazione per ragioni formali e scadenze di poter rientrare a pieno regime nella proroga stessa.

La rottamazione della cartella di pagamento Equitalia era diventata legge lo scorso 24 novembre 2016 con la conversione definitiva, da parte del Senato, del Decreto Legge 193/2016 ed era stata articolata in diverse tappe.

EQUITALIA, ECCO IL PIANO DI RIMBORSO

Entro il 28 febbraio 2017 Equitalia avrebbe dovuto comunicare al contribuente eventuali carichi affidati all’ente di riscossione e non ancora comunicati e/o notificati. Al 31 marzo 2017, con proroga al 21 aprile, contribuente avrebbe potuto presentare la domanda di accesso agli sconti su sanzioni e interessi.

A giugno 2017 è stata presentato il piano di rimborso con le rate da pagare e le scadenze da rispettare potevo scegliere fra una rata unica e la distribuzione del debito in cinque rate diverse. Entro il 15 dicembre 2017  dovrà essere stato versato almeno il 70% del debito complessivo ed entro settembre 2018 dovrà essere concluso il pagamento rateale con il pagamento del restante 30%.

 

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>