Promozioni esagerate, i distributori sono al punto di rottura

Vendere i prodotti a basso prezzo per qualche tempo èuna tecnica di marketing antica e impiegata soprattutto per rivitalizzare settori in difficoltà  o periodi dell’anno stagnanti; ma oggi la situazione sta diventando drammatica per moltissimi esercenti della distribuzione organizzata.

Le promozioni, infatti, sono divenute sempre pi๠frequenti e selvagge, con un incremento esasperato della concorrenza; e tutto questo innesca un circolo vizioso da cui sarà  difficile uscire.

Attrarre il consumatore èsempre pi๠difficile

supermercato

àˆ vero che in tempi di recessione e di crollo del potere d’acquisto, come quelli attuali, le offerte promozionali di negozi e supermercati sono sempre viste di buon occhio dalle famiglie italiane. Ma quando il taglio dei prezzi, i tre-per-due e le raccolte-punti divengono strumenti cosଠdiffusi che sembra impossibile farne a meno, l’effetto èmolto pi๠tiepido.

Telefonate promozionali, arriva il registro dei dissenzienti

telefonate promozionali

Il tema degli imbonitori che contattano i cittadini scegliendoli a caso negli elenchi telefonici per promuovere prodotti e servizi di ogni genere èda diversi anni oggetto della preoccupata attenzione del Garante della Privacy, specialmente da quando i call-center hanno iniziato a diffondersi in misura esponenziale.

Alcuni anni fa si individuಠuna soluzione a misura di cittadino: tutte le persone disponibili a ricevere telefonate promozionali dovevano dichiararlo espressamente.

Promozioni e discount dominano la spesa degli italiani

saldi e sconti

L’Istat, in collaborazione con altre istituzioni, ha diffuso i dati sui consumi delle famiglie italiane nei primi sei mesi del 2009, in coincidenza cioècon la fase pi๠acuta della grande crisi.

E i risultati, in verità , non appaiono poi cosଠdisastrosi come sarebbe stato facile immaginare. Infatti, si registra una spesa complessiva pari a 29,9 miliardi di euro, ossia quasi il 2% in pi๠rispetto al primo semestre del 2008.

Sconti pesanti contro la crisi dei consumi

supermercato

Ormai sempre pi๠imprese, anche di grande fama, scelgono la strada di apportare pesanti tagli ai prezzi dei propri listini, magari per brevi periodi promozionali la cui durata èperಠcontinuamente prorogata.

La soluzione pi๠semplice per venire incontro alle difficoltà  dei consumatori èquella di dare una netta sforbiciata ai prezzi di vendita; ma c’ anche chi sceglie soluzioni pi๠complesse che comunque portano, di fatto, allo stesso risultato, come ricorrere a formule del genere “tre per due”, oppure dare in omaggio accessori gratuiti a chi effettua acquisti di un certo peso, o ancora regalare buoni sconto a chi semplicemente richiede un preventivo.