burocrazia

Le cause del ritardo della crescita e della competitività  delle imprese italiane

Come abbiamo avuto modo di evidenziare anche in un articolo pubblicato in precedenza su questo tesso blog, èstato da poco pubblicata per il 2014 la lista dei paesi pi๠competitivi del mondo, una classifica ormai divenuta tradizionale redatta ad opera del WEF, il World Economic Forum, l’organizzazione elvetica che ogni anno si riunisce a Davos per deliberare i migliori in materia. All’interno di questa classifica l’Italia, come noto, si èpiazzata solo al 49 esimo posto, ultima tra le grandi potenze industrializzate dell’Occidente. 

Competitività  internazionale – L’Italia solo al 49esimo posto nella lista del WEF

E’ stato stilato anche per il 2014 l’elenco dei paesi pi๠competitivi del mondo. A redigerlo èstato il World Economic Forum, WEF, l’organizzazione che in questi giorni ha tenuto il tradizionale forum a Davos, in Svizzera. L’Italia tuttavia non ha conseguito per quest’anno risultati migliori dei precedenti. Sul fronte della competitività  internazionale infatti il nostro paese si èpiazzato solo al 49 esimo posto nella lista mondiale. 

Finanziamenti Sace-Confindustria per competitività  PMI

A Firenze la Confindustria locale ha siglato con la Sace, società  leader nelle assicurazioni sul credito, un importante accordo che potrà  favorire l’internazionalizzazione delle PMI fiorentine attraverso un sostegno alla competitività  sul mercato.

In particolare, secondo quanto reso noto da SACE, con l’accordo le PMI fiorentine aderenti alla Confindustria potranno avere accesso a tutta una serie di strumenti finanziari ed assicurativi, ma anche ad importanti iniziative a carattere formativo. I potenziali beneficiari sul territorio sono rappresentati da oltre duemila piccole e medie imprese fiorentine che potranno cosଠottenere sostegno e garanzie per le proprie attività  legate all’espansione sui mercati esteri ed all’export.

Finanziamenti Master and Back raddoppiano

Per il programma denominato “Master and back“, nella Regione Sardegna la dotazione finanziaria, visto il successo che sinora ha ottenuto la misura, raddoppia passando da 9 a 18 milioni di euro. Il raddoppio dei fondi, in accordo con quanto reso noto dal Governatore Cappellacci, sarà  equamente distribuito tra i settori pubblici e privati, e quelli della ricerca al fine di permettere ad oltre trecento giovani di firmare un contratto di lavoro e, di conseguenza, mettersi finalmente alle spalle il precariato.

Per la misura “Master and back”, infatti, l’Amministrazione regionale ha rilevato tassi di trasformazione in contratti a tempo indeterminato dell’ordine del 90% ed oltre, a favore dei giovani ed a fronte di un contributo sostanzioso che a tal fine viene erogato alle imprese che operano sul territorio della Regione Sardegna.

Master per competere sui mercati esteri

L’Italia èin crisi anche perchè con la pessima congiuntura c’èstata perdita di competitività . In particolare, il nostro Paese ha perso competitività  sia a causa della concorrenza sleale, sia perchè il nostro tessuto economico ècomposto da una miriade di piccole e piccolissime imprese che, in condizioni avverse, hanno difficoltà  a rimanere sul mercato.

E allora in Brianza la Camera di Commercio locale èscesa in campo annunciando lo stanziamento di tre borse di studio. L’obiettivo èquello di far partire dal mese di gennaio del 2012 un master che crei figure professionali con un’elevata specializzazione nei processi di internazionalizzazione, ovverosia nella crescita delle imprese sui mercati esteri.