Come disdire il canone Rai speciale

Il canone Rai speciale, in virt๠di apposita previsione legislativa, deve essere pagato a fronte della detenzione di uno o pi๠apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive, detenuti in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, a prescindere dall’effettivo utilizzo dell’apparecchio stesso.

Una volta effettuato il pagamento, al contribuente viene attribuito un numero di abbonamento speciale e l’ufficio competente provvederà  ad inviagli ogni anno apposito bollettino postale precompilato.

canone rai

Come pagare il canone Rai speciale

Il canone Rai speciale èun’imposta che, in virt๠di quanto stabilito dagli artt. 1 e 27 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246 e dall’art. 2 del D.L.Lt. 21/12/1944 n. 458, deve essere obbligatoriamente pagata a seguito della detenzione di uno o pi๠apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive detenuti in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, indipendentemente dalla qualità  o dalla quantità  dell’utilizzo dell’apparecchio stesso.

L’importo da versare a titolo di canone Rai speciale varia di anno in anno e dipende dal tipo di attività  in relazione alla quale sorge l’obbligo di pagamento (si veda “categorie canone Rai speciale“).

Canone Rai speciale importi per il 2013

Il canone Rai speciale deve essere pagato per legge da tutti coloro che detengono uno o pi๠apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto.

Per quanto riguarda gli importi per il 2013, come per gli anni precedenti occorre distinguere a seconda della categoria in cui rientra l’attività  in virt๠della quale si èobbligati a pagare il canone stesso (per maggiori informazioni si veda “Categorie canone Rai speciale“).

Categorie canone Rai speciale

Oltre al canone Rai cosiddetto “ordinario”, ovvero quello che per legge sono tenuti a pagare tutti coloro che detengono nella propria abitazione uno o pi๠apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive, èprevisto anche un canone Rai “speciale”, ovvero una tassa che deve essere obbligatoriamente pagata da coloro che detengono gli apparecchi sopra citati in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto.

In quest’ultimo caso le attività  per le quali deve essere pagato il canone Rai speciale vengono suddivise in categorie, ovvero: