Progressivo aumento addizionale Irpef

di GianniPug Commenta

Secondo quanto si apprende dalle prime previsioni fatte dalla stessa CGIA di Mestre si calcola che l’anno prossimo il peso delle addizionali Irpef sarà pari a ben 664 euro per un operaio.

iva

Negli scorsi giorni sono trapelate una serie di notizie ufficiali ed ufficiose inerenti i rincari addizionali comunali Irpef 2013Le notizie hanno cercato di anticipare le decisioni che verranno prese da ciascun comune italiano per quanto riguarda l’imposta sulle persone fisiche.

Adesso arriva uno studio della CGIA di Mestre che racconta e analizza il progressivo aumento dell’addizionale Irpef dal 2010 ad oggi. Lo studio parla chiaro e specifica che dalle tasche dei contribuenti italiani sono stati prelevati nel corso di questi ultimi anni fiscali, inerenti il periodo 2010-2013, ben 89 euro in più. Questa cifra si riferisce al reddito relativo un operaio medio, ma ad esempio per un soggetto che svolge l’impiego di quadro sono stati prelevati ben 284 euro in più in questi ultimi anni.

L’aumento delle addizionali Irpef 2013 è fisiologico in quanto i comuni hanno visto sottratte le risorse derivanti dall’Imu dopo che il Governo ha annunciato la cancellazione dell’imposta sulla prima casa con effetto immediato. I comuni, come più volte specificato, hanno subito questa mancata entrata con bilanci già approvati da mesi e quindi si trovano in una situazione in cui devono porre subito rimedio alla falla che si è aperta nei loro conti. I soldi sono infatti già stati spesi in quanto messi a bilancio.

Per quanto riguarda l’addizionale Irpef, è bene chiarire che tale imposta viene calcolata direttamente dal datore di lavoro nel momento delle operazioni di conguaglio ed essa viene immediatamente trattenuta dalle buste paga dell’anno successivo dei dipendenti. In base a tutto ciò l’addizionale Irpef 2013 viene calcolata sulla busta paga di dicembre e viene poi progressivamente trattenuta per un numero massimo di 11 rate. La trattenuta solitamente è già visibile dalla prima busta paga del nuovo anno, ovvero per l’addizionale Irpef 2013, si vedranno le detrazioni già dalla busta paga di gennaio 2014.

Secondo quanto si apprende dalle prime previsioni fatte dalla stessa CGIA di Mestre si calcola che l’anno prossimo il peso delle addizionali Irpef sarà pari a ben 664 euro per un operaio. Facendo invece un calcolo riferito ad esempio ad un quadro con un reddito annuo di 60.000 mila euro e che percepisce quindi uno stipendio mensile di 3.100 euro, l’ammontare della addizionale Irpef per il 2013 peserà in media ben 1.328 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>