Home » Novità permessi legge 104

Novità permessi legge 104

Con la circolare n.45 del 01 marzo 2011 l’Inps ha illustrato le principali novità introdotte dalla legge n.183 del 4 novembre 2010 ai cosiddetti permessi legge 104, ossia ai permessi riconosciuti dall’art.33 della legge 104/92 a favore dei lavoratori disabili e dei genitori, del coniuge, dei parenti e degli affini entro il 3° grado di persone portatrici di disabilità grave.

La circolare precisa anzitutto che viene ristretta la cerchia dei soggetti legittimati ad usufruire dei permessi per assistere persone con disabilità grave (per maggiori informazioni in merito leggi permessi orari legge 104).


A seguito dell’entrata in vigore della nuova legge, inoltre, non è ammessa l’alternatività tra più beneficiari, quindi i permessi possono essere concessi soltanto ad un unico lavoratore. La sola eccezione in merito è prevista a favore dei genitori di figli con disabilità grave, ai quali è riconosciuta la possibilità di fruire dei suddetti permessi alternativamente, sempre nel limite dei tre giorni per ciascuna persona disabile.

Ai fini della fruizione di tali permessi, inoltre, non sono più richiesti i requisiti della convivenza, della continuità ed esclusività dell’assistenza; al lavoratore è riconosciuto il diritto a scegliere, se possibile, la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere; viene prevista la decadenza dal diritto alle agevolazioni in caso di accertamento di insussistenza dei requisiti richiesti dalla normativa in materia e, infine, viene istituita una banca dati presso il Dipartimento della Funzione Pubblica relativa ai benefici in argomento.