Naspi, arriva il servizio di accesso semplificato

di Fabiana Commenta

È disponibile dalla giornata del 23 febbraio 2018, il servizio di accesso semplificato alla domanda di NASpI precompilata. Si tratta, come specifica l’Inps, di un servizio in fase sperimentale per il momento riservato solo a lavoratori dipendenti che abbiamo perduto involontariamente il lavoro e che potrebbero avere diritto alla indennità NASpI, se in possesso dei requisiti richiesti e necessari.

inps naspi

L’Inps rende noto che l’interessato alla richiesta dovrà aggiungere semplicemente solo gli altri eventuali elementi in suo possesso.

Ma come funziona il servizio di accesso semplificato? L’assicurato dovrà inserire il proprio PIN, accedendo all’Area MyINPS – I tuoi avvisi. Nella stessa pagina troverà un avviso e il link alla domanda precompilata. Se in possesso di PIN ordinario, al termine della compilazione della domanda è necessario convertire il PIN in PIN dispositivo.

Al momento si tratta di un servizio in fase sperimentale che verrà via via esteso alla  generalità degli assicurati, con contratto di lavoro dipendente, cessati involontariamente.

Introdotta dall’art. 1 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22, Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego ( NASpI) è una indennità mensile di disoccupazione che sostituisce le precedenti prestazioni di disoccupazione ASpI e MiniASpI in relazione agli eventi di disoccupazione involontaria che si sono verificati a decorrere dal 1° maggio 2015.

L’Inps ricorda che la NASpI spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perduto involontariamente l’occupazione,

apprendisti;

soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative;

personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;

dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

Non possono accedere alla prestazione:

dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni;

operai agricoli a tempo determinato e indeterminato;

lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale, per i quali resta confermata la specifica normativa;

lavoratori che hanno maturato i requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato;

lavoratori titolari di assegno ordinario di invalidità, qualora non optino per la NASpI.

NASPI, I DOCUMENTI PER PRESENTARE LA DOMANDA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>