Mercatone Uno, fallimento e licenziamento dei lavoratori 

di Fabiana Commenta

L’azienda Mercatone Uno è fallita o meglio è fallita Shernon Holding, la società che gestiva punti vendita di Mercatone Uno: lo rende noto la Filcams-Cgil di Reggio Emilia con una nota in seguito ai negozi chiusi da stamane da Nord a Sud in tutta Italia.

La Shernon Holding aveva acquisito 55 punti vendita dello storico marchio, nato a Imola nel bolognese a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, lo scorso anno per poi finire in amministrazione straordinaria. Nella giornata di ieri è arrivata la dichiarazione di fallimento dal tribunale di Milano. E i lavoratori hanno appreso della chiusura dei negozi solo via Facebook. 

Non c’è stata nessuna comunicazione ufficiale da parte dell’azienda. 

Ha dichiarato Luca Chierici, segretario della Filcams di Reggio Emilia.  Shernon Holding aveva acquisito i 55 punti vendita meno di un anno fa e adesso è arrivato il licenziamento per 1.800 dipendenti in tutta Italia. Per il 30 maggio su Shernon-Mercatone Uno era stato convocato al ministero dello Sviluppo economico un tavolo di crisi.

Da ministro del Lavoro non posso che essere preoccupato per la notizia della chiusura dei punti vendita Mercatone Uno in tutta Italia a causa del fallimento della Shernon Holding Srl. Ma non basta. Non è possibile che 1800 lavoratrici e lavoratori, oggi, in Italia, si ritrovino senza lavoro dal giorno alla notte e siano costretti a scoprirlo da un passaparola tra colleghi. Anche per questo ho deciso di anticipare a dopodomani, lunedì 27 maggio, il tavolo che servirà prima di tutto a salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti di Mercatone Uno, ma anche a fare chiarezza sulla responsabilità della proprietà nella loro gestione. Su questo mi aspetto responsabilità e collaborazione da parte di tutti. Do quindi appuntamento a tutti al tavolo ministeriale di lunedì. 

Scrive Di Maio su Facebook. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>