Esenzione dal canone tv, quando inviare la comunicazione di non detenzione

di Emma Commenta

Tutti i cittadini che non possiedono un apparecchio televisivo devono comunicarlo all’Agenzia delle Entrate entro il 31 gennaio 2018: per chiedere l’esenzione dal pagamento del canone tv, è necessario inviare il modello della dichiarazione sostitutiva di non detenzione che è disponibile online sui  siti internet dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it e della Rai www.canone.rai.it.

canone rai modello

Se la scadenza naturale sarebbe quella del 31 gennaio, è anche vero che per poter evitare di dover chiedere successivamente rimborsi, sarebbe meglio inoltrare la dichiarazione di non detenzione della tv entro la fine di dicembre, se si sceglie l’inoltro telematico, o entro  il 20 dicembre se viene presentata per posta in forma cartacea. 

L’Agenzia ricorda che la dichiarazione di non detenzione ha validità annuale e deve essere necessariamente presentata ogni anno se ci sono i presupposti.

Questo è quanto consiglia vivamente l’Agenzia delle Entrate alla luce del fatto che la prima rata del canone tv per l’anno 2018 scatterà automaticamente già a partire dal prossimo mese di gennaio sulla bolletta elettrica.

CANONE RAI, L’ESENZIONE PER IL SECONDO SEMESTRE  

In sostanza, per evitare il primo addebito ed evitare di dover chiedere il rimborso, sarebbe meglio presentare prima la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio tv, prima dell’emissione della bolletta stessa.

Con la Legge di Stabilità 2016 è stata introdotta la presunzione di detenzione  dell’apparecchio tv qualora ci sia un’utenza elettrica nel luogo in cui una persona ha la propria residenza anagrafica: i titolari di un’utenza elettrica di tipo residenziale sono automaticamente tenuti al pagamento del canone tv per uso privato che prevede l’addebito di 10 rate mensili, da gennaio a ottobre di ogni anno.

Chi invece non possiede un apparecchio tv deve necessariamente presentare una  dichiarazione sostitutiva all’Agenzia delle Entrate.

Il modello può essere presentato anche da un erede per dichiarare che nell’abitazione in cui l’utenza elettrica sia ancora intestata a un soggetto deceduto, non è presente alcun apparecchio tv.

Il modello può essere inviato direttamente direttamente, tramite un’applicazione web disponibile sul sito internet delle Entrate con le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia. Ma è anche possibile affidarsi a intermediari abilitati (Caf e professionisti) per presentare telematicamente la dichiarazione sostitutiva.

Infine è prevista la presentazione del modello cartaceo con un valido documento di riconoscimento che dovrà essere inviato via posta, in plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

La dichiarazione sostitutiva può essere presentata anche attraverso la posta elettronica certificata, firmata digitalmente, all’indirizzo [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>