Fatturazione elettronica, arrivano le deleghe semplificate

di Fabiana Commenta

Deleghe semplificate in arrivo per tutti i contribuenti che sono intenzionati ad affidarsi a un intermediario in vista dei nuovi obblighi di fatturazione elettronica che coinvolgeranno tutte le operazioni fra privati a partire dal primo gennaio 2019.

Il provvedimento dell’Agenzia delle entrate del 5 novembre 2018, ha pubblicato il modulo per poter conferire la delega per utilizzare la fatturazione elettronica del portaleFatture e corrispettivi” e del “cassetto fiscale“. 

L’agenzia ha già provveduto a mettere a disposizione i moduli e le istruzioni di compilazione. 

La delega può essere conferita fino a 4 intermediari e per un tempo massimo di 2 anni: può essere affidata per svolgere solo alcuni servizi, vale a dire Consultazione e acquisizione fatture elettroniche o loro duplicati informatici, Consultazione dati rilevanti ai fini IVA, Registrazione indirizzo telematico, Fatturazione elettronica e conservazione fatture elettroniche,Accreditamento e censimento dispositivi.

La delega del cassetto fiscale ci possono essere al massimo 2 intermediari, mentre il limite è fissato a 4 anni. Il professionista delegato potrà avere accesso all’anagrafica e avrà anche la possibilità di generare un codice a barre bidimensionale (QR Code), comprare le dichiarazioni fiscali, controllare i versamenti effettuati, gli atti registrati, studi di settore, rimborsi, comunicazioni dei prospetti di liquidazione trimestrali dell’IVA, crediti IVA e agevolazioni utilizzabili in compensazione, controllare le dichiarazioni di condono e comunicazioni di concordato,  prendere atto delle comunicazioni con l’Agenzia delle Entrate.

L’intermediario che riceve il modulo di delega dovrà inviare i dati per l’attivazione all’Agenzia delle Entrate entro 90 giorni e per l’attivazione potrà scegliere un invio massivo o la funzionalità web di invio puntuale disponibile nella propria area riservata.

La nuova procedura messa a punto dall’Agenzia è necessaria per agevolare e velocizzare il conferimento delle deleghe anche se viene previsto un periodo transitorio di 60 giorni e fino al 4 gennaio in cui sarà possibile utilizzare anche la vecchia modulistica che adesso andrà in pensione. 

FATTURAZIONE ELETTRONICA, ECCO IL VADEMECUM

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>