Ottobre 2018, le scadenze fiscali del mese

di Fabiana Commenta

Con l’inizio del nuovo mese, si apre anche un nuovo mese di scadenze fiscali: il mese di ottobre 2018 si conferma un momento importante per le scadenze fiscali, dall’Iva, alla dichiarazione dei redditi, dall’invio telematico dello spesometro al versamento della rata in scadenza per la rottamazione delle cartelle, fino alla presentazione del modello 730/2018 integrativo.

acconto iva, saldo iva, scadenza fiscale, fisco, tasse

1 ottobre: Spesometro e rata rottamazione. 

Era fissata al 1 ottobre la scadenza dello Spesometro con l’elenco delle fatture emesse e ricevute nel primo trimestre del 2018 e la scadenza della rata per la rottamazione delle cartelle. 

10 ottobre: contributi collaboratori domestici. 

È fissata al 10 ottobre la scadenza per il pagamento del trimestre luglio-settembre per i contributi per colf e collaboratori domestici, badanti e baby sitter.

15 ottobre: Contabilità e fatturazione differita 

È necessario registrare i corrispettivi Iva per le associazioni in regime fiscale agevolato e per i piccoli commercianti e grande distribuzione che sfruttano l’invio telematico.

16 ottobre: Iva, contributi Inps, ritenute alla fonte

Il 16 ottobre è la giornata più impegnativa con il versamento delle imposte da redditi 2018 per i contribuenti persone fisiche titolari di partita Iva che hanno optato per la rateizzazione. 

Scade anche il versamento IVA delle competenze di settembre 2018 per i contribuenti a liquidazione Iva mensile con il versamento che potrà essere effettuato con modello F24 con il codice tributo 6009. 

Scade anche il versamento a rate delle imposte emerse dalla dichiarazione dei redditi  e il pagamento dei contributi  Inps dovuti sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti di competenza del mese precedente. 

25 ottobre: Mensili e trimestrali Intrastat 

Scadenza del modello Intrastat mensile e trimestrale per i contribuenti con obbligo mensile.

25 ottobre: 730 integrativo  

Entro il 25 ottobre deve essere effettuato l’invio telematico del modello 730/2018 integrativo che potrà essere presentato solo in caso di variazione che comportino un maggior credito o un minor debito. Nel caso in cui correzione della dichiarazione dei redditi invece preveda situazioni di maggior debito o minor credito il contribuente dovrà presentare il modello Redditi persone fisiche.

31 ottobre: Redditi

Vanno inviati telematicamente entro il 31 ottobre la dichiarazione Irap, il modello 770  e le certificazioni uniche relative ai lavoratori autonomi e per tutti i soggetti non interessati dalla compilazione del modello 730.

SPESOMETRO 2018, RAVVEDIMENTO E SANZIONI 

photo credits | think stock

Rispondi