Agenzia delle Entrate, in arrivo le lettere di compliance

di Fabiana Commenta

Sono in arrivo in questi giorni le lettere di compliance dall’Agenzia delle Entrate: si tratta nel dettaglio di lettere indirizzate ai contribuenti che secondo il Fisco hanno mostrato evidenti scostamenti tra quello che è stato inserito nella dichiarazione precompilata modificata e i modelli 730/2019 trasmessi dai CAF o intermediari abilitati. 

L’obiettivo di questi controlli preventivi è di offrire concretamente ai la possibilità di poter correggere per tempo le proprie dichiarazioni.

Le lettere di compliance del Fisco vengono infatti inviate nel caso in cui ci siano dei scostamenti piuttosto evidenti tra le informazioni che si trovano all’interno delle banche dati dell’Agenzia e che sono state inserite nei modelli 730 precompilati e le modifiche che sono state apportate dai contribuenti alla propria dichiarazione che è stata trasmessa in modo autonomo oppure ricorrendo all’assistenza di CAF e intermediari abilitati.

Se esistono delle differenze consistenti, è allora necessario effettuare la correzione in dichiarazione. Insomma, le lettere intendono ricevere chiarimenti in merito a incoerenze importanti nel reddito: naturalmente ci saranno anche i consueti automatici effettuati sui contribuenti che riporteranno in dichiarazione una richiesta di rimborso superiore ai 4mila euro per i quali, in caso di accertamenti, l’erogazione del rimborso potrà anche slittare all’anno successivo. Ma come correggere gli errori? Il Fisco ha offerto la possibilità ai contribuenti di annullare il modello 730 inviato e trasmetterne uno nuovo tramite l’apposita applicazione web, fino al 20 giugno, ma sarà ancora possibile correggere la dichiarazione dei redditi inviata fino al 25 ottobre, presentando al CAF o al proprio intermediario un 730 integrativo. Infine è possibile inviare con l’apposita applicazione web, il modello Redditi correttivo entro il 30 settembre o il modello Redditi integrativo successivamente.

PRECOMPILATA, IL TUTORIAL PER INVIARLA

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>