Luglio 2019, le scadenze fiscali del mese

di Fabiana Commenta

Con l’inizio di luglio si apre un mese impegnativo per i contribuenti: sostanzialmente si tratta di un mese dedicato soprattutto alle imposte sui redditi e alle dichiarazioni dei redditi con la data del 23 luglio da segnare sul calendario per l’invio del modello 730.

 

Inoltre entro la fine del mese sarà necessario versare la prima rata della rottamazione ter 2019 e il 22 è previsto il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche del secondo trimestre.

Ecco le principali scadenze del mese: 

1 luglio

versamento delle imposte sui redditi per tutti i titolari di partita IVA. Confermata invece proroga al 30 settembre per l’avvio dei nuovi ISA per le tasse relative al saldo 2018 e acconto delle imposte emerse dalla dichiarazione dei redditi 2019. 

Invio dell’esterometro:  consiste nella comunicazione delle cessioni di beni e prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato relative al mese di maggio 2019, ma la comunicazione è facoltativa per tutte le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale e per quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche.

Invio della dichiarazione di non detenzione della tv: entro il 1° luglio 2019 sarà necessario inviare la dichiarazione di non detenzione di tv  per  essere esonerati dal pagamento del Canone RAI per il secondo semestre dell’anno.

8 luglio: 

Scadenza dell’invio del modello 730/2019 tramite sostituto d’imposta (CAF o datore di lavoro). 

16 luglio:

versamento Irpef delle ritenute alla fonte a titolo d’acconto operate dai sostituti d’imposta su redditi di lavoro dipendente e assimilati del mese di giugno, addizionali comunali e regionali, redditi di lavoro autonomo e provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza del mese precedente. Il versamento va effettuato con modello F24 e codice tributo 1040, competenza 06/2019.

versamento Iva per i contribuenti con liquidazione mensile relativa al mese di giugno 2019 attraverso il modello F24 con codice tributo 6006.

5° rata del saldo IVA

seconda rata delle imposte sui redditi (Irpef, Ires, Irap, imposte sostitutive 

22 luglio: 

Versamento dell’imposta di bollo fatture elettroniche del secondo trimestre dell’anno.

Il pagamento va effettuato tramite servizio presente nell’area riservata del soggetto passivo IVA presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, con addebito su conto corrente bancario o postale, con Modello F24 predisposto dall’Agenzia delle Entrate con modalità esclusivamente telematica oppure, per gli enti pubblici, con modello F24-EP.

23 luglio: 

invio modello 730 precompilato o ordinario

 

25 luglio:

Invio del modello Intrastat mensili e trimestrali

29 luglio:

invio dichiarazione IVA tardiva il cui termine ordinario era stato fissato allo scorso 30 aprile.

31 luglio:

Versamento delle imposte sui redditi con maggiorazione dello 0,40% qualora si sia saltato il termine del 1° luglio. 

scadenza della seconda rata delle imposte sui redditi per i non titolari di partita IVA, lavoratori dipendenti e pensionati.

Prima rata per i contribuenti che hanno aderito alla rottamazione ter

scadenza per l’invio del modello IVA TR per i rimborsi o le compensazioni dei crediti IVA del secondo trimestre dell’anno. 

PRECOMPILATO, L’INVIO DAL 2 MAGGIO 

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>