Canone Rai 2017, come pagare con F24

di Emma Commenta

Il canone Rai 2017 si paga in dieci rate da 9 euro, da gennaio a ottobre, che vengono addebitate direttamente sulla bolletta elettrica per un importo complessivo di 90 euro. 

L’importo viene automaticamente addebitato a tutti gli intestatati della bolletta elettrica presupponendo il possesso di un apparecchio televisivo. In ogni caso è possibile richiedere l’esenzione del canone (se si rientra nelle categorie indicate dall’Agenzia delle entrate), ma è anche vero che è possibile pagare il canone Rai 2017 a rate con un versamento effettuato attraverso l’F24. L’Agenzia delle Entrate ha individuato cinque diverse categorie di contribuenti che possono usufruire di questa possibilità.

RIMBORSO CANONE RAI, COME CHIEDERLO

– I cittadini ai quali l’energia elettrica è fornita nell’ambito delle rete non interconnessa con quella di trasmissione nazionale.

I residenti all’estero che posseggono una casa con tv in Italia

I membri di una famiglia in cui nessuno sia intestatario di un contratto elettrico di tipo domestico residenziale

Gli affittuari con bolletta elettrica intestata al proprietario di casa

Coloro che non abbiano ricevuto l’addebito del canone Rai in bolletta nonostante debbano versare il pagamento.

Anche pagando con il modello F24, è possibile rateizzare l’importo del canone Rai, ma in questo caso sarà necessario farsi carico degli oneri tributari che saranno pari a un venticinquesimo dell’importo addebitato (decreto legislativo 1542/47). Insomma la mora diventa minima, ma variabile in base al numero di rate opzionate per il pagamento del canone. L’esenzione dal pagamento del canone Rai 2017 va richiesta entro il 20 dicembre o attraverso la modalità telematica inviata entro e non oltre il 31 gennaio 2017. 

photo credits| thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>