voucher inps, banca

Referendum su voucher e appalti, si vota il 28 maggio

Voucher e appalti saranno al centro del referendum che si terrà  il prossimo 28 maggio 2017. A comunicare la data ufficiale delle consultazioni referendarie, un comunicato di Palazzo Chigi che rende noto che il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto per l’indizione dei referendum popolari proposti dalla Cgil relativi alla “abrogazione di disposizioni limitative della responsabilità  solidale in materia di appalti” e alla “abrogazione di disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)”.

voucher inps, banca

Riguardo la riforma dei voucher sembra certo che il Parlamento stia vagliando un accordo per limitarne l’uso solo alle famiglie, imprese senza dipendenti e studi professionali e con un tetto massimo annuale e per tentare di evitare il referendum, ma ènecessario che l’accordo diventi decreto o legge. 

Fac-simile autocertificazione regolarità  fiscale

Per poter partecipare alle gare d’appalto di opere, forniture e servizi ènecessario che l’impresa non abbia commesso violazioni in merito al pagamento di tasse e imposte.

A fronte di cià², dunque, l’impresa appaltante puà  chiedere un’attestazione di regolarità  fiscale, che l’impresa che intende partecipare alla gara puಠfornire ricorrendo ad un’autocertificazione di cui proponiamo di seguito un fac-simile. In alternativa, èpossibile chiedere il rilascio di apposita certificazione all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate territoriamente competente.

Controlli antimafia sugli appalti minori

Profondi cambiamenti in vista nel mondo degli appalti pubblici: per combattere le persistenti e capillari infiltrazioni della criminalità  organizzata, infatti, le nuove norme volute dal ministro Renato Brunetta intensificano in misura radicale i controlli antimafia.

Fino ad oggi, infatti, i controlli sul campo erano riservati agli appalti di entità  maggiore, superiore cioèalla soglia (fissata in sede comunitaria) pari a 4.850.000 euro. Invece, per tutte le gare di dimensione minore, che poi sono la grande maggioranza, erano fino ad ieri sufficienti dei controlli ex-ante pi๠nominali che sostanziali.

Corruzione dilagante negli appalti

Fra le numerose autorità  indipendenti previsti dal nostro ordinamento, una delle meno conosciute èil Garante della Vigilanza sui Contratti Pubblici. A presiedere l’organismo èoggi il senatore Giuseppe Brienza, ma fino al giugno scorso era stato preceduto dal dottor Luigi Giampaolino, oggi nuovo presidente della Corte dei Conti.

Ricorsi sugli appalti, nuove norme in arrivo

Moltissimi bandi pubblici subiscono l’impugnazione da parte di chi non si classifica vincitore, e il ricorso finisce regolarmente per bloccare tutta la procedura per mesi o anni. Questo, se si tratta di costruire una strada o un ospedale, puಠcausare molti problemi all’interesse collettivo.

L’Unione Europea ha emanato una direttiva per ridisegnare la materia, assicurando in particolare una certa sveltezza del sistema procedurale. Il Governo sta esaminando una bozza di decreto legislativo che recepisca le indicazioni europee: il decreto non èancora pronto, ma ormai sono noti i contenuti che presenterà .