Bonus bebè, rinnovo dell’ISEE entro il 31 dicembre

di Fabiana Commenta

C’è tempo fino al prossimo 31 dicembre 2018 per poter rinnovare l’ISEE 2018 per poter ottenere l’erogazione delle mensilità riferite all’anno corrente dell’assegno di natalità: la conferma arriva in seguito al messaggio n. 4569/2018, dell’INPS che ricorda come la mancata presentazione della DSU entro la fine dell’anno, prevede la diritto al cosiddetto Bonus Bebè con la perdita delle mensilità per l’anno 2018, ma anche dell’intera domanda di assegno che è stata presentata nell’anno 2017.

congedo, paternità, bonus mamma

Il bonus bebè viene erogato per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018 e fino al compimento del primo anno di età o del primo anno di ingresso nel nucleo familiare dopo l’adozione. 

L’agevolazione viene concessa però solo in seguito alla presentazione della DSU, la Dichiarazione Sostitutiva Unica necessaria per il rilascio dell’ISEE minorenni dove dovranno essere inseriti i componenti del nucleo familiare e i dati del figlio nato, adottato, o in affido preadottivo per il quale si intende richiedere il beneficio. 

Si tratta di una prassi che coincide con la verifica annuale dell’ISEE, per ogni anno di spettanza del beneficio.

La DSU presentata entro dicembre 2018 ha validità fino al 15 gennaio 2019 e consente l’erogazione dell’assegno per le mensilità dell’anno 2018.

La stessa presentazione della DSU entro il 31 dicembre 2018 consente la riattivazione dell’eventuale domanda sospesa e il pagamento anche delle mensilità 2018 arretrate.

Nel caso in cui non si presenti la DSU entro il 31 dicembre 2018 va a decadere il diritto al Bonus Bebè anche se è stata presentata domanda nel 2017 o nell’anno precedente: sarà necessario, se in possesso dei requisiti necessari, presentare una nuova domanda di assegno nel 2019, per il periodo residuo, ma senza la possibilità di recuperare le mensilità dell’anno 2018. Dopo aver presentato la DSU entro il 31 dicembre 2018, sarà necessario presentare la nuova DSU dal 1° gennaio 2019 per contenere che ci siano i requisiti necessiti per consentire all’Istituto la verifica della permanenza dei requisiti di legge ottenendo l’erogazione del bonus. 

BONUS BEBE’, ARRIVA IL PACCHETTO FAMIGLIA

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>