Rivalutazione delle pensioni, da aprile scattano le sette fasce

di Fabiana Commenta

Rivalutazione delle pensioni, si cambia: a partire da aprile il calcolo delle pensioni comincia a variare in base alle nuove fasce di perequazione previste dalla manovra 2019. 

Verrà applicato a partire dal 1 aprile 2019, il nuovo meccanismo valido per il triennio 2019-2021, meccanismo che divide le pensioni in sette fasce diverse. 

Fino allo scorso 31 dicembre 2018 invece veniva applicato il sistema a cinque fasce per le pensioni, sistema che era stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2014. 

Ecco la divisione delle sette nuove fasce con rivalutazioni che vanno a fino tre volte il minimo e fino a nove volte il minimo.

Fino a tre volte il minimo: rivalutazione del 100%. Per questi assegni, quindi, si applica il tasso di rivalutazione pieno dell’1,1%. È la pensione per 1539 euro lordi per il 2019.

Fino a quattro volte il minimo: rivalutazione al 97% del tasso di riferimento (la precedente norma indicava invece un indice di perequazione al 95%). Quindi il tasso di rivalutazione è pari allo 1,067%.

Fino a cinque volte il minimo: rivalutazione al 77% (nel 2018, era al 75%). Tasso allo 0,847%.

Fino a sei volte il minimo: rivalutazione al 52% (era al 50% nel 2018). Rivalutazione 0,572%.

Fino a otto volte il minimo: rivalutazione al 47% (era al 45% nel 2018). Tasso: 0,517%.

Fino a nove volte il minimo: rivalutazione al 45% (invariato), con tasso allo 0,495%.

Sopra nove volte il minimo: rivalutazione al 40% (era al 45% nel 2018) con rivalutazione dello 0,44%.

Nei primi tre mesi del 2019 è stata utilizzata invece una diversa rivalutazione, proprio come previsto dalla circolare INPS 122/2018 e dal prossimo primo aprile 2019 scatta il sistema introdotto dal comma 260 della legge di Bilancio 2019, legge 145/2018.

CODACONS, RICORSO PER LE PENSIONI ALLA CORTE EUROPEA

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>