Domande di disoccupazione agricola, scadenza al 1 aprile

di Fabiana Commenta

C’è tempo fino al 1 aprile 2019 per poter presentare le domande di disoccupazione agricola come ricorda l’INPS: la prestazione viene riservata solo ed esclusivamente agli operai agricoli a tempo determinato ed indeterminato (OTD e OTI) e ai piccoli coloni e compartecipanti familiari che siano iscritti negli elenchi anagrafici dei lavoratori agricoli per almeno un anno ed avere l’iscrizione per quello per chi è richiesta l’indennità.

agricoli lavoratori, voucher,

È necessario aver conseguito nel biennio stesso anno indicato per il quale è richiesta l’indennità e quello precedente un accredito complessivo di almeno 102 contributi giornalieri.

Per raggiungere poi i requisiti necessari si richiedono i contributi figurativi relativi a periodi di maternità obbligatoria e di congedo parentale che siano compresi nel biennio utile di riferimento. 

La disoccupazione agricola deve essere presentata per via telematica tra il 1° gennaio e il 31 marzo dell’anno successivo alla disoccupazione e spetterà poi all’INPS liquidare l’indennità in una soluzione unica. 

L’importo giornaliero dell’indennità è pari al 40% della retribuzione (dall’importo viene detratto il 9% per ogni giornata di indennità di disoccupazione erogata a titolo di contributo di solidarietà) e l’indennità viene riconosciuta per un numero di giornate pari a quelle lavorate entro il limite massimo di 365 giornate annue. 

Per gli operai agricoli a tempo indeterminato l’indennità è pari invece al 30% della retribuzione effettiva e senza trattenute per contributo di solidarietà.

Per i periodi di disoccupazione agricola viene riconosciuta ed accreditata la contribuzione figurativa che viene calcolata sottraendo all’anno intero ai fini pensionistici le giornate lavorate e quelle già indennizzate ad altro titolo

La domanda deve essere inoltrata attraverso i servizi online INPS, direttamente dal cittadino dotato di SPID di livello 2, PIN dispositivo o CNS (Carta Nazionale dei Servizi) a ai Caf, al Contact Center multicanale, chiamando da rete fissa il numero 803164 o ial numero 06 164164 da rete mobile, a pagamento in base al piano tariffario del proprio gestore.

RITORNO DEL VOUCHER IN AGRICOLTURA, COME FUNZIONA

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>