Fisco, per l’evasione pagano anche gli intermediari

di Emma Commenta

Rivoluzione in vista per il fisco: da adesso in poi la sanzione andrà a colpire non solo il vero e proprio evasore, ma anche gli intermediari. Parliamo pertanto di diverse figure, come commercialisti, avvocati, agenti finanziari, banche, che aiutano concretamente le società ad evadere tramite schemi finanziari spesso difficili e ben architettati.

La stretta sull’evasione fiscale arriva proprio dall’Unione Europea che si adopera contro le società che usano le complesse norme tributarie internazionali per riuscire a occultare lauti i guadagni, lasciar svanire nel nulla gli utili, ma soprattutto evadere e non pagare le tasse le proprio Paese incrementando l’evasione.

La novità in materia di fisco arriva dall’ultimo Ecofin nel corso del quale è stato deciso di colpire anche i consulenti, tributari e finanziari, e tutte le altre figure, che favoriscono l’aggiramento delle norme fiscali favorendo anche i grandi evasori a danno di tutta la comunità.

L’azione che la UE intende mettere in atto è piuttosto semplice, ma proprio per questo sembra essere particolarmente efficace intendendo  colpire tutti coloro che partecipino ad azioni finanziarie, che vadano  ad applicare o realizzare anche solo una parte di schema finanziario che possa spostare gli utili all’estero o cerchi di ricavarne qualche vantaggio per i clienti attraverso l’incrocio delle normative internazionali. Ogni loro mossa dovrà essere adeguatamente cominciata al fisco: in Italia tutte le operazioni da dichiarare sono indicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate e chiunque non rispetti le nuove norme viene automaticamente coinvolto  nell’evasione. Anche l’intermediario del contribuente stesso che sarà immediatamente punito con una sanzione sulla mancata comunicazione.

AGENZIE DELLE ENTRATE, LE PROFESSIONI A RISCHIO EVASIONE

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>