Roaming, attenzione agli extra costi

di Emma Commenta

Chi è già in vacanza o chi si accinge a partire per le ferie, dovrebbe prestare particolare attenzione alle tariffe telefoniche soprattutto relativamente al traffico dati.

erasmus

Il servizio di roaming è diventato gratuito dallo scorso 15 giugno per i paesi europei (cui è seguita immediatamente la rimodulazione delle tariffe delle tariffe da parte dei gestori), ma il consiglio che arriva dalle associazioni dei consumatori è di prestare attenzione al traffico dati al di fuori dell’Italia.

 

Con l’addio del roaming i consumatori sono portati a pensare che il traffico sia sempre libero, ma non è così. In agguato ci sono infatti delle insidie di cui le compagnie telefoniche non parlano, ma che potrebbero in pratica prosciugare il credito del telefono. Il consiglio in sostanza è di disattivare il traffico dati preventivamente prima di conoscere bene le modalità di connessione e i relativi costi.

Le navi da crociera e alcuni traghetti usufruiscono di collegamenti satellitari che sono molto costosi: una telefonata può costare anche tre euro al minuto, ma pochi lo sanno pensando che il roaming sia disattivato anche in questi casi. Il consumatore ignaro si potrebbe ritrovare ben presto con il credito del telefono svuotato perché gli smartphone continuano sempre a scaricare dati ed aggiornamenti, consumando traffico dati e di conseguenza, credito.

STOP AL ROAMING DAL 15 GIUGNO

Le compagnie telefoniche in questo caso sarebbero tenute a dover informare via sms i propri clienti delle tariffe applicate per telefonate e traffico internet e se i clienti non ricevono nessuna comunicazione dalla compagnia hanno diritto di chiedere il rimborso di quanto viene loro addebitato. Il consiglio però è di informarsi preventivamente sui costi delle telefonate e del traffico dati in vigore nelle zone scelte per le nostre vacanze.

 

photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>