Stop al roaming dal 15 giugno

di Fabiana Commenta

Arriva lo stop ai costi aggiuntivi del roaming in Europa: come confermato lo scorso 6 aprile l’Assemblea di Strasburgo, l’accordo che prevede l’azzeramento delle maggiorazioni alle chiamate che vengono effettuate all’estero dagli utenti partirà da giovedì 15 giugno.

I cittadini europei potranno viaggiare all’interno dei confini comunitari e senza dover sostenere ulteriori sovrapprezzi per il roaming: si potrà quindi chiamare, navigare e inviare sms con i propri dispositivi mobili e senza costi aggiuntivi, andando in pratica a pagare la stessa tariffa che si paga anche in Italia secondo il piano del proprio operatore mobile.

In tutta i paesi della comunità europea resteranno in vigore le tariffe nazionali senza che saranno però addebitate spese extra. Ricordiamo però che per usufruire del roaming gratuito è anche necessario utilizzare correttamente il servizio evitando in pratica gli abusi.

È vietato ad esempio uso prolungato di una Sim acquistata in un altro Paese europeo come confermato dal vademecum con le indicazioni della UE.

 

WIND, ARRIVA IL ROAMING

In pratica se si trascorre più tempo a tempo a casa che all’estero, se l’uso del proprio smartphone è più frequente a casa rispetto a fuori, si potrà usare il roaming a prezzi domestici anche quando si viaggia all’interno dei paesi dell’UE.

Al contrario quando ci si trasferisce all’estero e si stabilisce definitivamente la residenza in un altro Paese dell’UE, non sarà più possibile beneficiare del servizio che viene offerto da un operatore del paese di provenienza.

E se il servizio di roaming è gratuito è anche vero che le compagnie telefoniche avevano già anticipato il servizio andando subito a ritoccare in aumento i prezzi delle tariffe dei propri piani tariffari.

 

photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>