Stop al telemarketing, arriva il prefisso nazionale unico

di Emma Commenta

Chiamate moleste da parte dei call center a tutte le ore del giorno? Starebbe per arrivare lo stop grazie al disegno di legge contro il telemarketing selvaggio che è stato approvato dalla commissione lavori pubblici del Senato nei giorni scorsi.

Il disegno prevede una serie di tutele per il consumatore in particolare l’istituzione di un prefisso unico nazionale per tutti i call center in modo tale che il consumatore possa immediatamente identificare il mittente da cui proviene la telefonata e non rispondere. In questo modo alle aziende sarà impedito di contattare direttamente i propri clienti. E se i consumatori possono tirare un sospiro di sollievo, le associazioni di settore si sono scatenate accusando il disegno di legge di poter compromettere il settore mettendo a rischio “più di 20mila posti di lavoro”. Insomma si parla per il momento solo di disegno di legge, ma non sono mancate le polemiche da parte delle associazioni di settore.

La denuncia dell’Assocontact, l’associazione che rappresenta le società che gestiscono servizi di Contact Center, sottolineando che “il prefisso unico non risolverà di certo il problema del telemarketing selvaggio”. Secondo l’associazione le cose potrebbero peggiorare visto che le chiamate con le proposte commerciali potrebbero presto mischiarsi a quelle moleste con un ulteriore danno per il consumatore e un danno per l’operatore telefonico che non potrà svolgere il proprio lavoro con serenità. Il rischio, secondo Assocontact, è si mettere del tutto fine alle attività di telemarketing costringendo di fatto le aziende a dover investire su altri canali e forme di vendita.

 

photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>