Il fatturato dell’industria cala dell’1,3 per cento a luglio 2014 in Italia

di GianniPug Commenta

Il calo dell'1,3 per cento del mese di luglio 2014 è stato causato da un calo del 2,2 per cento del mercato interno a cui si è unito un incremento dello 0,5 per cento su quello estero.

Arrivano i dati Istat relativi alla situazione dell‘industria italiana nel corso del mese di luglio 2014. Secondo questi ultimi l’industria del nostro paese non ha fatto registrare dati molto positivi, perché gli ordini sono calati dell’1,5 per cento a livello congiunturale, ovvero rispetto al precedente mese di giugno 2014 e dello 0,7 per cento a livello tendenziale, ovvero rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, luglio 2013. 

Nuove regole fatturazione elettronica gennaio 2013

Non va meglio se si guarda ai dati di fatturato del comparto industriale nel corso del mese di luglio 2014. Questo ultimo è infatti calato dell’1 per cento a livello congiunturale, cioè rispetto a giugno 2014, e dell’1,3 per cento su base tendenziale, cioè rispetto a luglio 2013. E gli analisti sottolineano che si tratta del peggior risultato dal mese di ottobre 2013.

La produzione industriale italiana ha perso il 25 per cento dal 2007

L’andamento del fatturato italiano è la risultante però di diverse componenti che è il caso di analizzare singolarmente. Il calo dell’1,3 per cento del mese di luglio 2014 è stato infatti causato da un calo del 2,2 per cento del mercato interno a cui si è unito un incremento dello 0,5 per cento su quello estero. Il fatturato dell’industria italiana dipende in questo momento dall’estero quindi.

Continua a calare la produzione industriale italiana nel mese di luglio 2014

Ma per quanto riguarda invece gli ordinativi, il calo registrato dell’1,5 per cento è dovuto ad una diminuzione del 2,1 per cento degli ordinativi dell’estero e dello 0,9 per cento degli ordinativi interni. Se gli ordinativi anticipano la tendenza allora il futuro nel settore non potrebbe essere troppo roseo neanche all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>