Equitalia, la lista delle sedi con apertura pomeridiana

di Fabiana Commenta

È boom di richieste per la rottamazione delle cartelle di Equitalia: la scadenza del 31 marzo è stata già prorogata al 21 aprile proprio per far fronte alle richieste da parte dei cittadini.

Gli ultimi dati diffusi parlano di 600mila richieste per l’istanza di definizione agevolata che sono state presentate fino allo scorso 23 marzo. E per poter rispondere alle numerose richieste dei contribuenti, gli sportelli della società di riscossione, saranno aperti anche di pomeriggio e fino al nuovo termine. 

Lo rende noto in una comunicazione ufficiale, l’amministratore delegato, Ernesto Maria Ruffini: l’apertura degli sportelli dovrà essere prorogata fino alle 15.15 nelle 15 sedi che registrano la più alta affluenza di contribuenti. 

Sono già sette gli sportelli aperti anche di pomeriggio aRoma (via Colombo, via Benigni e via Aurelia), Napoli (corso Meridionale), Milano (viale dell’Innovazione e via Lario) e Torino (via Alfieri).

Ed ecco gli altri 15 sportelli aperti anche di pomeriggio fino alle 15.15, Padova, Bologna, Firenze e, con operazioni di cassa fino alle 13.15, Bari (via Marin), Perugia, Napoli (viale Kennedy e via San Gennaro al Vomero), Caserta, Salerno, Cagliari (via Giorgio Asproni), Sassari, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria. Sono altre sette le sedi dove sono stati previsti più giorni di apertura settimanale: si tratta di Fermo, Chioggia (Venezia), Montebelluna (Treviso), Tolmezzo (Udine), Empoli (Firenze), Ariano Irpino (Avellino) poi Torre del Greco (Napoli), Lagonegro in provincia di Potenza.

Con il decreto ad hoc che ha anche rivisto la data entro cui Equitalia dovrà rispondere ai contribuenti che inoltrano domanda con la comunicazione del piano di rimborso previsto entro il 15 giugno. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>