Fatturazione elettronica, è guerra di posizioni fra i commercialisti

di Fabiana Commenta

La fatturazione elettronica? A meno di due settimane dall’entrata in vigore, fissata al 1 gennaio 2019, la fatturazione elettronica continua a dividere i commercialisti italiani, fermi su posizioni totalmente diverse.

spesometro , fatturazione elettronica , spessimetro, fatture e corrispettivi, tasse

Da una parte  l’Associazione Nazionale Commercialisti (ANC) avanza la richiesta di differimento dell’entrata in vigore della fatturazione elettronica, dall’altra l’Associazione italiana dottori commercialisti (AIDC) si dissocia alla stessa richiesta. Secondo l’AIDC un eventuale differimento o proroga non comporterebbe benefici al settore. 

Nel leggere l’odierno comunicato stampa dell’ANC inerente l’ennesimo atto volto ad ottenere una proroga o differimento nell’introduzione della fattura elettronica, l’Associazione Italiana Dottori Commercialisti (AIDC) intende precisare che ANC non è rappresentativa dell’intero panorama degli iscritti all’albo dei Dottori Commercialisti e non rappresenta il pensiero dell’intera categoria. Pur condividendo i timori di estreme complessità che nuovamente vedranno la categoria impegnata in un forzoso ruolo di interprete tra contribuente e Stato, AIDC non ritiene che tardive istanze, di differimento o proroga, comunque motivate, siano di giovamento ad alcuno.

È la nota riportata da ANC. Tutto era cominciato quando l’ANC (Associazione Nazionale Commercialisti) aveva depositato presso il Tribunale Civile di Roma un ricorso d’urgenza contro l’Agenzia delle Entrate e aveva chieto un rinvio della scadenza del 1 gennaio. Si chiede il differimento almeno fino a quando “il sistema non sarà sanato da una serie di vizi relativi al possibile uso improprio dei dati” a causa della problematica di privacy degli utenti. Il problema in effetti era stato già sollevato dal Garante della privacy: sotto accusa, la raccolta eccessiva di dati relativi alle attività dei clienti per rendere fatture accessibili attraverso il portale dell’agenzia delle entrate e al mancato impiego della crittografia da parte del Sistema di Interscambio che è già stato messo a punto per la compilazione e l’archiviazione dei documenti.

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LO STOP DEL GARANTE DELLA PRIVACY

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>