Fattura elettronica, nessun obbligo per le strutture sanitarie

di Fabiana Commenta

 

Salta l’obbligo di fatturazione elettronica per i medici, i farmacisti, altri operatori e in generale tutte le strutture sanitarie. Questo è quanto prevede un emendamento al Decreto Fiscale (DL 119/2018) approvato dalla Commissione Finanze al Senato.

spese sanitarie, polo unico, visite mediche, ticket, dirigenti medici

Obiettivo dell’esenzione richiesta dall’emendamento è di superare, anche se solo in parte, le criticità messa in evidenza dal Garante per la Privacy visto che potrebbero verificarsi problemi di sicurezza nel sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate e sulle loro conseguenze legali. 

Verrebbero esentati dall’obbligo di e-fattura non solo le strutture e gli operatori sanitari che operano nelle strutture sanitarie, ma anche l’esenzione prevista per le partite IVA che hanno aderito al regime forfettario sotto i 65mila euro di ricavi e le società sportive dilettantistiche. 

L’esonero dalla fattura elettronica riguarda nel dettaglio tutto gli operatori che sono tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria ai sensi del Dlgs 175/2014, quali Asl, Ao, Irccs, Policlinici universitari, farmacie, presidi di specialistica ambulatoriale, strutture per l’erogazione delle prestazioni di assistenza protesica, assistenza integrativa e in generale tutte le strutture accreditate per l’erogazione dei servizi sanitari e gli iscritti all’Albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri.

I dati contenuti nelle fatture trasmesse all’Agenzia delle Entrate contengono dati sensibili di carattere personale, ma anche informazioni relative a transazioni commerciali che potrebbero essere oggetto di interesse da parte di terzi per poter conoscere nel dettaglio le scelte degli operatori economici. 

Il garante aveva anche messo in evidenza una serie di criticità per la protezione della privacy vista la presenza degli intermediari delegabili dal contribuente per la trasmissione, la ricezione e la conservazione delle fatture: al momento è stato avviato un dialogo da Garante per la Privacy in tema di fatturazione elettronica per trovare una soluzione per mantenere la  “riservatezza” dei dati sensibili. 

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LO STOP DEL GARANTE

photo credits | think stock

Rispondi