Edilizia, confermata l’agevolazione contributiva per le assunzioni

di Fabiana Commenta

Confermata anche per l’anno 2018 dal Ministero del Lavoro, l’agevolazione contributiva per i datori di lavoro nel settore dell’edilizia introdotta originariamente dal decreto legge 244/1995, articolo 29: in sostanza arriva la proroga della riduzione dell’aliquota contributiva previdenziale e assistenziale per tutto l’anno corrente.

Ora non resta che attendere le modalità applicative che verranno rese note dall’INPS per capire come usufruire dello sgravio contributivo previsto per il 2018. L’agevolazione dello sgravio consiste in pratica in una riduzione contributiva dell’11,50% sulla parte di contribuzione previdenziale e assistenziale che le imprese edili devono versare per le assicurazioni sociali: si tratta di assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e che fanno riferimento agli operai che occupati a tempo pieno, eccezion fatta per quella di pertinenza del Fondo pensioni lavoratori dipendenti. Ma quali sono i requisiti per poter usufruire della detrazione? Possono usufruirne i datori di lavoro del settore edile che occupano operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali o le società cooperative di produzione e lavoro per i soci lavoratori, esercenti attività edili. 

Dovranno essere in possesso dei requisiti per il rilascio della certificazione di regolarità contributiva anche da parte delle Casse Edili, DURC regolare e non dovranno aver riportato condanne passate in giudicato per la violazione della normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nei cinque anni precedenti la data di fruizione dell’agevolazione stessa. 

La normativa vigente prevede che entro il 31 maggio di ogni anno il Governo debba procedere a verificare gli effetti dell’agevolazione sul gettito contributivo per valutare se possa essere adottato o meno entro il 31 luglio dello stesso anno la riduzione contributiva  in parola. La riduzione contributiva viene confermata nella misura dell’11,50%. 

INPS, SGRAVIO CONTRIBUTIVO PER CONCILIAZIONE VITA LAVORATIVA E PRIVATA

photo credits | thinsktock

Rispondi