Agenzia delle Entrate, i nuovi modelli dichiarativi del 2019

di Fabiana Commenta

Dopo le bozze, arrivano i definitivi:  l’Agenzia delle Entrate ha cominciato a rendere noti i modelli dichiarativi 2019 che dovranno essere utilizzati per la dichiarazione dei redditi 2019, relativa al periodo di imposta 2018. Si tratta del 730, 770, Cupe, CU, IVA, IVA 74-bis. 

certificazione unica,, modelli 2018, rimborso irpef, tasse, modello 730/2017, spese sanitarie 2017

Incluso anche il modello 730 ovviamente, che interessa i lavoratori dipendenti e i pensionati con tante novità incluse le nuove detrazioni previste dalla Legge di Bilancio. In totale sono sei provvedimenti pubblicati dall’Agenzia delle Entrate, relativi ai modelli 730, 770, Cupe, CU, IVA, IVA 74-bis, con le relative istruzioni.

La versione definitiva del modello 730/2019 conferma la bozza che era circolata qualche giorno fa con le numerose agevolazioni fiscali. 

Prevista la detrazione per le spese relative all’abbonamento ai mezzi di trasporto pubblico (19% fino a 250 euro); la detrazione per la stipula dell’assicurazione contro gli eventi calamitosi per le abitazioni; la detrazione al 19% sull’acquisto di strumenti specifici per gli studenti con disturbi dell’apprendimento; il bonus verde, una detrazione al 36%, fino a un massimo di 5mila euro, per i lavori di sistemazione a verde di aree scoperte private, impianti di irrigazione, realizzazione pozzi, coperture a verde o giardini pensili; confermato il bonus casa (detrazioni per il recupero del patrimonio edilizio (50%), il risparmio energetico (65%) e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici (50%). 

Incluso anche il sisma bonus pari all’80% per il passaggio a una classe di rischio inferiore, all’85% se il passaggio è a due classi di rischio inferiori al 19% sui premi per assicurazioni contro il rischio di eventi calamitosi stipulati per unità immobiliari a uso abitativo. Incluse anche le detrazioni al 30% per le erogazioni liberali in favore di Onlus e associazioni di promozione sociale e al 35% per le organizzazioni di volontariato.

La Certificazione Unica 2019 inserisce le ultime novità  relative al credito INPS riconosciuto ai beneficiari dell’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (APe), la sezione “Particolari tipologie reddituali” per individuare alcuni tipi di reddito per i quali viene previsto un inquadramento fiscale diverso rispetto a quello previdenziale, la nuova sezione riservata alle locazioni brevi.

Il modello 770/2019 per la dichiarazione dei sostituti d’imposta e la Certificazione degli utili e dei proventi equiparati (Cupe/2019) si adeguano invece al nuovo trattamento fiscale delle partecipazioni di natura qualificata a quelle di natura non qualificata facendo riferimento ai redditi di capitale percepiti dal 1° gennaio 2018 dalle persone fisiche al di fuori dell’esercizio d’impresa.

AGENZIA DELLE ENTRATE, LE NUOVE DETRAZIONI DEL 730/2019

photo credits | think stock

Rispondi