inps naspi

Importi massimi trattamenti di integrazione salariale 2013

L’Inps con la circolare n. 14 del 30 gennaio 2013 ha comunicato gli importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale, mobilità , ASpI, mini-ASpI e l’assegno per le attività  socialmente utili per il 2013, sulla base della retribuzione mensile di riferimento.

In particolare, in caso di retribuzione pari o superiore a 2.075,21, l’importo massimo lordo èdi 959,22 euro (netto 903,20 euro), mentre in caso di retribuzione superiore a 2.075,21 euro l’importo massimo lordo èdi 1.152,90 euro (netto 1.085,57 euro).

Indennità  di disoccupazione apprendisti

La legge 2/2009 ha introdotto, seppur in via sperimentale, l’indennità  di disoccupazione anche a favore degli apprendisti per il triennio 200/2011.

Questo trattamento a sostegno del reddito puಠessere richiesto dai lavoratori in possesso della qualifica di apprendista alla data di entrata in vigore del decreto legge n. 185 del 29/11/2008 che siano stati licenziati o sospesi a seguito di una crisi aziendale o occupazionale.

Dichiarazione di immediata disponibilità  (DID)

La circolare n.133 del 22 ottobre 2010 ha chiarito e sottolineato l’assoluta necessità  della dichiarazione di immediata disponibilità  (DID) affinchè il lavoratore possa percepire le diverse forme di trattamento a sostegno del reddito, come il trattamento di disoccupazione, la cassa integrazione in deroga, l’integrazione salariale ordinaria, l’integrazione salariale straordinaria, i contratti di solidarietà , ecc.

Attraverso la dichiarazione di immediata disponibilità , in particolare, il lavoratore dichiara di essere immediatamente disponibile ad un lavoro o ad un percorso di riqualificazione professionale.