banche web

Cisl, 381 Comuni senza sportello bancario

Tagli, tagli e ancora tagli agli sportelli bancari di tutta Italia con l’obiettivo preciso di ridurre i costi andando incontro alle nuove abitudini dei clienti.

banche web

Nell’arco di soli sette anni la situazione èprecipitata e sono stati registrati ben 6.289 sportelli in meno, con ben 383 Comuni che sono totalmente rimasti privi di banche. 

àˆ questa la denuncia che arriva da una recente indagine del sindacato  First Cisl che conferma anche come il personale sia sceso di circa 26mila unità .

Il nuovo segretario generale della Cisl èAnnamaria Furlan

Come annunciato nei giorni scorsi al vertice della CISL, una delle principali sigle sindacali, ci sarà  d’ora in avanti Annamaria Furlan, cosଠcome ratificato anche dal consiglio generale, quasi con la maggioranza dei voti, con uno scarto di sole sei preferenze. Prenderà  il posto dell’ uscente Raffaele Bonanni, che in precedenza ha avuto la carica per otto anni. 

Raffaele Bonanni si dimette da segretario della CISL

Una delle pi๠grandi sigle sindacali italiane, la CISL, perderà  il suo segretario. Raffaele Bonanni, infatti, storico leader della CISL, segretario generale sin dal 2006, presenterà  oggi le sue dimissioni dall’incarico e per l’organizzazione dei lavoratori si aprirà  quindi una nuova fase. Il leader ha annunciato già  al TG1 la sua decisione commentando che il sindacato aveva bisogno di un segno di rinnovamento.

Articolo 8 manovra finanziaria bis 2011

In sede di contrattazione tra impresa e lavoratori, in Italia èpossibile derogare ai contratti collettivi nazionali di lavoro (CCNL) attraverso apposite intese stipulate con i Sindacati. E’ questo, in estrema sintesi, quanto prevede l’articolo 8 della manovra finanziaria bis 2011, quella dello scorso ferragosto per intenderci.

Trattasi di una grossa novità  ben accolta dalle Associazioni delle imprese, con la Confindustria in testa, ma che non ha entusiasmato la Cgil, che in merito già  da parecchi giorni ha annunciato, oltre ad una forte opposizione, anche una mobilitazione che prosegue anche dopo il recente sciopero generale dei lavoratori.

I sindacati puntano ai piccoli professionisti

In questo periodo, i grandi sindacati confederali stanno studiando il modo in cui avvicinare un nuovo e vastissimo “mercato”: quella dei lavoratori autonomi di piccole dimensioni. Sono infatti ormai milioni, in Italia, coloro che hanno aperto partita IVA non per autentica convinzione bensଠspinti dalla necessità .

Le aziende e gli stessi grandi studi professionali hanno compreso da tempo che pagare un professionista èmolto pi๠conveniente rispetto all’assunzione di un dipendente: contributi previdenziali modestissimi (2% o 4% sull’onorario, secondo i casi) e nessun problema a dismettere il lavoratore quando viene il momento di tagliare i costi.