Regione Lombardia, ticket addebitato per chi non si presenta alle visite

di Fabiana Commenta

Prenotare una visita, ma non presentarsi e senza nemmeno disdire l’appuntamento. Sembra che ciò accada spesso e volentieri nella Regione Lombardia: i pazienti prenotano le visite attraverso il  centralino o lo sportello salvo poi rinunciare alla visita e disertare, ma senza disdire e lasciare il posto libero a qualcun altro.

È salito a più di un milione il numero di visite prenotate e saltate con il risultato che le liste di attesa si sono inevitabilmente e anche inutilmente allungate. E per azzerare il problema e riportare alla responsabilità i pazienti, l’idea della l’idea della Regione è di far pagare lo stesso prestazione prenotata, ma non disdetta con il ticket della visita o prestazione successiva. In questo modo si cerca di creare un vero e proprio deterrente scoraggiando chi prenota, ma senza presentarsi.

L’idea è quella di addebitare al cittadino il costo della prestazione che non ha fatto, la volta successiva che si rivolgerà al sistema regionale per prenotare un controllo” spiega Giulio Gallera, assessore al Welfare per regione Lombardia.

Il problema è che le liste di attesa si allungano e chi ha davvero necessità della visita è costretto molto spesso a rivolgersi a strutture, ambulatori ed ospedali, private dovendo sostenere costi ulteriori.

ESENZIONE DEL TICKET SANITARIO, COME OTTENERLO

L’idea al momento è ancora in via di sviluppo, ma già sono sorte le prime polemiche: anche facendo pagare il ticket non si risolve il problema delle liste d’attesa che sono davvero troppo lunghe con il risultato che i pazienti si rivolgono lo stesso a strutture private dandosi alla macchia alle prenotazioni effettuate con la Regione.

La soluzione sarebbe quella di rendere accettabile l’attesa in modo da responsabilizzare i cittadini e senza costringerli a doversi rivolgere per accorciare i tempi a costose strutture private.

photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>