Ministro Calenda, per creare lavoro e reddito non esistono scorciatoie: poi arriva la rettifica

di Emma Commenta

Il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda fa dietrofront e rettifica le sue dichiarazioni spiegando di essere stato frainteso e che le sue parole sono state strumentalizzate per accendere una polemica politica.

carlo calenda, lavoro

Tutto è cominciato quando il Ministro ha preso parte alla consegna dei premi Leonardo nel corso della cerimonia al Quirinale. 

Per creare lavoro e reddito non esistono scorciatoie, non esistono invenzioni di redditi, invenzioni di lavori, invenzioni di bonus. Dobbiamo essere ottimisti o pessimisti? Dobbiamo essere realisti: non credo sia compito del governo spargere ottimismo né che sia compito dell’opposizione spargere pessimismo. Serve un percorso che si basi sul realismo, sui dati, sulla complessità. 

Queste le parole che hanno acceso la polemica: il Ministro sarebbe stato contrario in qualche modo anche ai bonus e ai voucher, strumenti introdotti dal Governo. Da lì a scrivere che il Ministro Calenda avrebbe criticato il Governo, il passo è stato decisamente breve. A distanza di poche ore il Ministro Calenda si è trovato a dover in qualche modo smentire o rettificare le proprie posizioni attraverso una serie di dichiarazioni rilasciate all’Ansa.

Vedo che una parte del discorso che ho fatto oggi al Quirinale in occasione della consegna dei Premi Leonardo è stato inserito nel contesto di una polemica politica che non mi appartiene e a cui non intendo prendere parte. Il più importante programma di politica industriale varato da molti anni a questa parte è stato disegnato, pensato ed approvato dal governo Renzi. 

Ha voluto ribadire il Ministro cercando di appiattire ogni eventuale polemica.

 

photo credits | twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>