Home » Sostegni alla maternità  con il sistema Empower Woman Together

Sostegni alla maternità  con il sistema Empower Woman Together

Spread the love

Ogni volta che si organizzano delle iniziative che tengono in considerazione le donne e soprattutto le mamme, c’èmolta attenzione sulle possibilità  offerte dai microsistemi. L’ultimo in ordine cronologico èquello messo in piedi dal Bic Lazio per Innovazione sostantivo femminile. 

A Roma sta per prendere il via il progetto di Città  delle mamme realizzato nel Municipio V grazie al Bic Lazio. Questo progetto si chiama “Empower Woman Together” ed èun’iniziativa concreata per sostenere le neomamme che tornano al lavoro dopo la maternità .

> Come si usano i contributi figurativi maternità 

Quello che èofferto alle mamme sono dei servizi finalizzati all’ampliamento della loro professionalità  e delle loro conoscenza, tramite percorsi di orientamento e corsi d’eccellenza.

In pratica sono organizzati incontri di gruppo, percorsi di orientamento, bilanci delle competenze individuali e di gruppo e un corso per imparare a realizzare un video curriculum. A presentare alla stampa questo progetto ci ha pensato l’assessore alle Politiche sociali del Municipio Roma V:

Il progetto rappresenta uno dei doverosi passi che dobbiamo compiere in favore della comunità  familiare. Sostenere le donne che vogliono inserirsi o restare nel mondo del lavoro, rappresenta una soluzione concreta a sostegno non solo delle neomamme ma dell’intera comunità . Dobbiamo impegnare le nostre forze in questa direzione, poichè il benessere nella realtà  quotidiana puಠessere raggiunto anche rendendo pi๠accessibile e aperto il mercato del lavoro, investendo in quelle preziose risorse che sono le donne.

I percorsi saranno ospitati nell’Alveare, coworking con spazio baby. Il progetto Empower Woman Together si propone di raggiungere 80 potenziali beneficiarie a cui proporre il servizio con l’obiettivo di avere un’aderenza alla proposta di almeno 30 donne/madri disoccupate o precarie, 30 donne accolte e almeno 20 che portano a termine il percorso (orientamento e formazione), 10 potenziali coworkers che utilizzino le postazioni e/o i servizi del coworking in forma individuale o associata (aziende).