Industria, calo mensile del 2,3%, il più ampio in 5 anni

di Fabiana Commenta

La produzione industriale in Italia diminuisce a gennaio 2017 del 2,3% rispetto a dicembre e dello 0,5% rispetto a gennaio 2016: secondo i dati dell’Istat si tratta del primo calo tendenziale dopo cinque aumenti consecutivi. I dati grezzi mostrano un aumento del 5,7% su base annua e tutti i comparti presentano variazioni negative eccezion fatta per l’energia.

Il calo annoverato diventa quindi il più basso della produzione industriale italiana a gennaio 2017 e il più ampio da cinque anni

Un calo superiore si era calcolato a gennaio 2012 quando si era attestato intorno al 2,8%. Cresce secondo l’Istat il comparto dell’energia (+14,4%), mentre scendono i i beni strumentali (-6,2%), i beni di consumo (-1,9%), crescono i comparti di energia elettrica, gas, vapore e aria (+17,1%), scendono i comparti delle altre industrie manifatturiere.
Diminuisce a gennaio dello 0,2% anche la produzione italiana di autoveicoli che si riduce a gennaio 2017 dello 0,2% su base annua attestando un secondo calo da maggio 2014.

Per la Coldiretti invece è stato il maltempo a pesare sul crollo alimentare che ha subito un -3,7%. A gennaio il maltempo ha decimato i raccolti agricoli con danni che sono stati stimati in circa 400 milioni di euro e che a dicembre erano risaliti anche grazie al Natale.

Solo nel mese di gennaio, sono state molte le aziende (dalla Puglia alla Basilicata alla Campania) ad aver perso le produzioni di ortaggi invernali prossimi alla raccolta a causa del gelo con cause saltate a causa delle pessime condizioni della viabilità.

photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>