Bonus ristrutturazioni, come funziona il nuovo portale ENEA

di Fabiana Commenta

Confermato anche per il 2019 dalla Legge di bilancio il Bonus ristrutturazioni, bonus mobili e bonus verde che consente di poter ottenere un risparmio energetico e che consente di poter usufruire di detrazioni Irpef per i contribuenti che effettuano lavori di ristrutturazione e di risparmio energetico. 

Ma come funziona il nuovo portale ENEA (questo l’indirizzo ristrutturazioni2018.enea.it) dedicato alle ristrutturazioni edilizie 2018? In sostanza è sufficiente registrarsi, inserire i propri dati e quelli dell’immobile oggetto di ristrutturazione, indicare con esattezza tutti i lavori eseguiti e poi inviare il tutto entro 90 giorni dal termine dei lavori o dal collaudo. 

Dallo scorso anno è diventato infatti obbligatorio trasmettere all’ENEA le informazioni sui lavori effettuati, esattamente come già previsto per l’ecobonus: in questo modo è possibile poter effettuare il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico ottenuto grazie alla realizzazione di ristrutturazioni edilizie che comportano per i proprietari dei risparmi in termini energetici o l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia.

Il portale offre la possibilità di poter trasmettere tutti i dati relativi a lavori che siano stati completati entro fine 2018. Per usufruire della detrazione del  50% possono essere indicati gli interventi che siano stati effettuati nel 2018, entro la data del 21 novembre che coincide con il giorno di apertura del portale: è possibile trasmettere i dati entro e non oltre il 19 febbraio 2019. Per poter inviare dati è necessario effettuare la registrazione al portale: se ciò si possiedono i requisiti di accesso per la trasmissione dei dati sull’ecobonus è possibile utilizzare gli stessi.  In caso contrario è necessario procedere a una nuova iscrizione nel portale stesso. 

Dovranno essere inseriti i dati del beneficiario della detrazione e quelli dell’immobile, compilare nel dettaglio la una scheda descrittiva degli interventi realizzati ed effettuati, stampare e inviare il modello con data e codice identificativo della trasmissione. 

Il documento sarà sempre consultabile direttamente dalla pagina del sito stesso. 

ECOBONUS, IN ARRIVO I NUOVI CONTROLLI DELL’ENEA

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>