Bonus bebè 2019, la domanda all’Inps entro il 13 giugno 

di Fabiana Commenta

Va presentata entro il 13 giugno 2019 all’Inps la domanda per il bonus bebè 2019 per i figli nati entro il 15 marzo. Lo chiarisce l’INPS con la circolare n. 85 pubblicata il 7 giugno per fornire una serie di informazioni relative a scadenze e requisiti. L’Inps ricorda anche che a partire dal secondo figlio, l’importo del bonus bebè viene maggiorato del 20% come previsto dalla Legge di bilancio 2018.  

congedo, paternità, bonus mamma

Negli altri casi, la domanda del bonus bebè 2019 dovrà essere presentata all’INPS entro il termine di 90 giorni dalla nascita, adozione o affidamento preadottivo del figlio. 

Resta invece sempre confermato il limite ISEE di 25.000 euro: in questo caso è previsto l’assegno di natalità di importo base pari ad 80 euro. 

Per le famigli con ISEE non superiore a 7.000 euro, l’importo del bonus bebè è invece pari a 160 euro. 

Se la domanda verrà presentata all’INPS dopo il 13 giugno, l’assegno in questo caso, decorre dalla data di presentazione della stessa e in questo modo si andranno a perdere le mensilità precedenti. 

Non cambiano invece i requisiti per la richiesta del bonus bebè: la domanda dovrà essere presentata dal genitore

  • residente in Italia;
  • convivente con il minore;
  • cittadino italiano, comunitario o in possesso di regolare permesso di soggiorno.

L’importo base dell’assegno di natalità è di:

80 euro al mese, per 12 mesi, nel caso di ISEE non superiore a 25.000 euro;

160 euro al mese, per 12 mesi, per le famiglie con ISEE non superiore a 7.000 euro.

Non cambiano invece le modalità per fare domanda all’INPS e richiedere il bonus bebè nel 2019. 

La domanda per l’assegno di natalità dovrà essere inoltrata in via telematica una sola volta per ogni figlio nato o adottato o in affidamento preadottivo.

L’istanza dovrà essere corredata dal modello “SR163” o Richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito che può essere scaricato nella sezione “Tutti i moduli” del sito www.inps.it. 

Il modulo potrà essere trasmesso: 

allegato in procedura mediante l’apposita funzione “Gestione allegati”;

trasmesso da una casella di posta elettronica certificata (PEC) alla casella PEC della Struttura INPS competente;

trasmesso da una casella di posta elettronica ordinaria alla casella istituzionale della Linea di prodotto servizio “Ammortizzatori sociali” della Struttura INPS territorialmente competente, con allegata la copia del documento di identità del richiedente in corso di validità;

consegnato a mano o spedito in originale alla Struttura INPS territorialmente competente, con allegata la copia del documento di identità del richiedente in corso di validità.

BONUS BEBE’, COME FARE DOMANDA VIA APP

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>